Multa da 50mila euro dell’Antitrust nei confronti dell’Ato Me 1, la società che fino a qualche tempo fa si occupava della gestione del servizio di raccolta rifiuti, oltre che della riscossione della Tariffa di Igiene Ambientale in 33 Comuni della Provincia, da Capo d’Orlando a Tusa.
L’Autorità ha infatti accertato un non corretto esercizio delle pratiche commerciali poste in essere nella riscossione della TIA dovuta dai cittadini dei Comuni dell’ATO ME 1 per il servizio di igiene ambientale per gli anni 2008-2012. In particolare “Ato Me 1 ha impiegato in modo non conforme alla diligenza professionale lo strumento coercitivo dell’ingiunzione fiscale per la riscossione dei propri crediti. Infatti, Ato Me 1 non si è dotata di strumenti e procedure idonei a monitorare i pagamenti ricevuti, a mettere i consumatori in condizione di verificare la certezza ed esigibilità dei crediti ingiuntivi, ad acquisire e gestire le istanze dei consumatori in merito ai solleciti di pagamento e alle ingiunzioni ricevute”. Di conseguenza, “Ato Me 1 ha emesso ingiunzioni fiscali di pagamento relative a crediti non dovuti e non ha sospeso la procedura ingiuntiva a fronte delle documentate istanze in autotutela presentate dai consumatori volte a contestare l’infondatezza della pretesa creditoria. Inoltre, Ato Me 1 ha opposto numerosi ostacoli ai consumatori che si erano rivolti al giudice per l’accertamento del proprio debito, contestando finanche la competenza del giudice da essa stessa indicato nelle comunicazioni agli utenti. Tali condotte aggressive poste in essere da ATO ME 1 hanno ostacolato l’esercizio del diritto di verificare l’effettiva entità e debenza (obbligo di pagare tributi, n.d.r.) dei crediti vantati da ATO ME 1 da parte dei consumatori del servizio di igiene urbana, e hanno indebitamente condizionato i consumatori – attraverso il timore dell’esecuzione forzata sui propri beni a seguito dell’ingiunzione fiscale – a pagare somme non dovute o dovute in misura diversa”.

Fervono i preparativi per la festa di Santo Stefano, un appuntamento tradizionale per la città di Milazzo che come sempre grazie alla sinergia tra Comune e parrocchia di Santo Stefano protomartire si caratterizzerà per un programma religioso e ricreativo.
Ovviamente l’attesa maggiore è per l’artista che si esibirà sabato 2 settembre e in tal senso l’assessore al turismo, Piera Trimboli e la Pro Loco hanno comunicato di aver definito l’intesa con la band “NapoliOpera in concerto”, dell’orchestra italiana di Renzo Arbore.
Nei prossimi giorni l’ufficializzazione assieme alle altre manifestazioni programmate per ravvivare l’intera settimana in cui si festeggia il patrono.

Fortunatamente solo tanta paura oggi pomeriggio a Brolo per un incendio scoppiato in un appartamento al quinto piano di un palazzo di via Libertà, nei pressi della scuola Media. L’appartamento era disabitato per via di alcuni lavori di ristrutturazione in corso. Immediato l’intervento dei volontari della locale Protezione Civile che hanno fatto evacuare l’edificio. Attualmente sul posto per i rilievi si trovano i Carabinieri e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sant’Agata Militello.

Reato di lesioni gravissime, omissione di soccorso e fuga dal luogo in cui si è verificato il sinistro, queste le accuse contestate al giovane di Agira che la mattina del 13 agosto scorso sull’A20 Messina Palermo ha investito un turista romano.
La Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di Gotto ha notificato il provvedimento con cui il sostituto procuratore di Barcellona P.G., Rita Barbieri, ha constatato i tre reati per il conducente della Fiat Punto. Il giovane turista romano a causa dell’incidente ha perso l’avambraccio ed ha subito l’asportazione della milza.
Gli agenti della Polstrada di Barcellona sono riusciti a seguito di minuziose indagini a ricostruire la dinamica con alcuni dettagli sulla vicenda.
Il ragazzo di Agira, insieme a quattro amici, sarebbe partito dal paese di residenza alla fine della festa patronale che si era svolta la sera del 12 agosto. Si sarebbe messo in macchina intorno alle 4.00, senza neanche aver riposato. Un colpo di sonno sarebbe stato la causa della perdita di controllo del mezzo e dell’impatto violento con il giovane turista, che era stata lasciato in autostrada, sulle corsia d’emergenza, dall’autobus di linea su cui viaggiava.
Il ragazzo si sarebbe addormentato sul mezzo e, dopo che aveva superato il casello di Milazzo, dove era destinato per una vacanza, avrebbe chiesto con insistenza di scendere dall’autobus, con alcuni ingombranti bagagli.
Rimasto a piedi in autostrada ha cercato di raggiungere il casello più vicino di Barcellona Pozzo di Gotto, ma a due chilometri dall’uscita è stato investito dalla Fiat Punto diretta ad Oliveri, dove il gruppo di ragazzi ennesi aveva affittato un appartamento per trascorrere la settimana di ferragosto.
Dopo l’incidente, il conducente ha proseguito il suo viaggio uscendo regolarmente al casello di Falcone, senza rendersi conto che il mezzo sarebbe stato notato dalle telecamere a circuito chiuso dell’autostrada. Ha quindi cercato di riparare l’auto, lasciando all’esterno di un’officina di Furnari, dove gli agenti l’hanno rintracciata e sequestrata. Il sequestro è stato convalidato dalla Procura ed le indagini proseguono anche per accertare le eventuali responsabilità degli autisti del pullman di linea che collega Roma a Palermo, nella scelta di lasciare in autostrada il turista romano.

Proseguono a ritmo serrato gli appuntamenti programmati nel cartellone de “Grande Opera”.
Questa sera alle 21 nella Piazzetta Melitta Damiano a San Gregorio si terrà “Inula”, lettura condivisa di poesia. Sempre alle 21, in Piazza Matteotti, sfida tra talenti emergenti del modo dello spettacolo con il “Summer talent show”.
Domani, 18 agosto, partiranno due manifestazioni articolate nell’arco di tre serate: sull’isola pedonale “Orlando Art – Arte e artigianato nel Mediterraneo” e sul Lungomare Ligabue spazio alla musica caraibica con il “Latin Summer Festival”. Ancora domani sera, alle 21,30 in Piazza Matteotti, si svolgerà la selezione regionale di Miss Italia.
Sabato 19, poi, il Cineteatro Comunale “Rosso di San Secondo” ospiterà dalle ore 21,15 la finale della 33^ edizione del Festival dei Nebrodi – Premio Tano Cuva. Sempre sabato, dalle 21,30, si ripropongono i consueti appuntamenti con le balere al Castello Bastione e al Parco suburbano di Scafa.
Domenica 20 agosto, infine, la contrada Catutè sarà in festa per le celebrazioni in onore di “Maria SS. Assunta”.
Intanto, fino al 3 settembre prosegue presso lo spazio Loc alla Pinacoteca Comunale e al Castello Bastione “UNICA”, la collezione dedicata alla Mostra Vita e Paesaggio di Capo d’Orlando.
Continua, poi, la prevendita su ticketone e tickettando del musical Jesus Christ Superstar che si svolgerà il 31 agosto al Porto Turistico di Capo d’Orlando. Il capolavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, è uno dei musical più famosi e amati di tutti i tempi. La versione italiana in lingua originale firmata da Massimo Romeo Piparo ha compiuto 20 anni ed è stata inserita per 11 anni consecutivi in cartellone nei Teatri italiani con oltre 1.700.000 spettatori. Lo spettacolo, che ha effettuato lunghe tournée in Italia e in Europa, ha avuto un grande successo di pubblico e critica.

Davanti a circa un centinaio di persone al Micale di Capo d’Orlando, è andata in scena la terza uscita stagionale del Città di S.Agata che dopo la pausa di Ferragosto ha poi ripreso gli allenamenti. I ragazzi di mister. Formisano hanno affrontato e superato la Santangiolese, con il più classico dei punteggi grazie alle reti di Mincica e Cicirello. Zingales e compagni, hanno giocato una buona gara, anche se la brillantezza è ancora lontana visti i duri carichi di lavoro di questi giorni. Ovviamente in queste partite l’ultima cosa che interessa ad un tecnico è il risultato, e mister Formisano, ne ha approfittato per provare nuove soluzioni, insistendo sul 4-3-3. A fine gara, queste le parole del tecnico Formisano.”Ho provato nuove soluzioni, ovviamente non mi aspettavo una squadra brillante anche a causa del duro lavoro fatto ieri. Nonostante ciò, i ragazzi hanno fatto buone cose, sia in avanti che dietro, dove abbiamo rischiato solo in rare occasioni. Sono contento di come stiamo lavorando, il gruppo si sta amalgamando sempre più e e vedo sempre più coesione”. In precedenza 3-1 sul Terme Vigliatore, compagine attrezzata per ben figurare nel prossimo torneo di Promozione. La squadra di mister Formisano ha messo in vetrina buone trame di gioco, fatto di rapidi scambi ed improvvise verticalizzazioni. Insomma fermo restando che siamo ad agosto, e che i giocatori sono ancora carichi di lavoro, comincia a vedersi la mano del tecnico. In gol Cicirello, Mincica e Calafiore.

Per la quarta stagione consecutiva, il Prof. Santino Neri ricoprirà il ruolo di preparatore atletico dell’Irritec Costa d’Orlando, matricola di serie B. Sport nel sangue, ex calciatore di ottimo livello, il Prof. Neri è stato un ingranaggio importante nel corso degli anni per il sodalizio del presidente Giuffrè. Esperto nella preparazione sportiva, abile nel recupero atleti e con esperienze anche nei settori del nuoto e del triathlon, Santino Neri si tuffa in questo quarto campionato di pallacanestro, il suo primo in Serie B, con entusiasmo. «Nel corso di questi anni, abbiamo sempre lavorato benissimo con lo staff della Costa d’Orlando guidato da coach Peppe Condello – spiega il Prof. Neri -. La Serie B è una nuova sfida per tutti, anche a livello atletico, ma i risultati fino ad oggi ci hanno sempre dato ragione e siamo fiduciosi per il futuro. Sarà un campionato diverso, con lunghe trasferte e per questo fisicamente più dispendioso. Lavoreremo intensamente e programmeremo tutto nei minimi dettagli per avere un roster al top della forma il prima possibile senza forzare, riducendo così il rischio di infortuni, parte fondamentale del nostro compito».
Sul fronte roster 2017-2018, invece, ultime operazioni sui giovani per il club biancorosso con Alberto Triassi a completarlo. L’atleta, cresciuto nel settore giovanile paladino del club del presidente Giuffrè, ha già dimostrato grandi qualità con le giovanili e si è meritato la chance di far parte della prima squadra che affronterà il prossimo torneo di Serie B. 188 cm di altezza per 64 kg di peso, guardia classe 2002, Triassi è uno dei talenti più promettenti del territorio ed è pronto a mettersi a disposizione di coach Condello per crescere in maniera esponenziale durante i prossimi mesi di duro lavoro. «Sono molto carico per questa avventura in prima squadra – ammette Triassi -. Mi sento pronto per affrontare una stagione in Serie B con la Costa d’Orlando, che mi servirà sicuramente per crescere. Mi aspetto un anno duro ma ricco di emozioni. È ovvio che un campionato di Serie B presenta molte differenze rispetto ai tornei giovanili cui sono abituato. Il livello è completamente diverso, non esistono squadre materasso e bisogna mantenere sempre alte concentrazione e intensità, anche e soprattutto negli allenamenti. Fisicamente, poi, sarà tutta un’altra cosa e dovrò abituarmi ai contatti che sicuramente ci saranno sul parquet. Credo sarà un anno molto utile per accumulare esperienza, imparare dai veterani e maturare dal punto di vista psico-fisico. Ho grande voglia di iniziare – chiude la giovane guardia -, spero di poter dare un contributo positivo alla squadra». Lo aveva preceduto l’ancor più giovanissimo Alessio Ferrarotto, playmaker classe 2001, 171 cm per 64 kg.

Arriva solo oggi quanto già virtualmente certo da sabato scorso, ovvero la conferma importante in casa Orlandina Basket: il centro croato Mario Delas (207 cm, classe 1990) giocherà con i paladini anche nella stagione 2017-18. Il giocatore si unirà in serata al gruppo che ha iniziato ieri il ritiro presso il Country Resort Borgo Abacena di Tripi, mettendosi subito a disposizione di coach Gennaro Di Carlo. Mario (9.3 punti di media con il 52.8% da due, e il 64.1% dalla lunetta, catturando 5.1 rimbalzi e distribuendo 1.1 assist in 24.1 minuti nel 2016-17), avrà anche i gradi di capitano dell’Orlandina 2017-18: la sua qualità e la sua esperienza al più alto livello internazionale (MVP dei Mondiali Under 19, Eurolega, Eurocup, Lega Adriatica) saranno riferimenti fondamentali per un gruppo molto giovane e di talento. Giuseppe Sindoni (Direttore Sportivo Orlandina Basket): “Mario è il capitano ideale per questa squadra, ci aiuterà a mantenere la mentalità di lavoro e sacrificio che ha contraddistinto la scorsa stagione, tecnicamente crediamo che sia il centro ideale per sviluppare il sistema offensivo di coach Di Carlo, grazie alla sua capacità di prendere decisioni corrette in campo”.

Verrà inaugurato domani sera, 18 agosto, l’evento culturale “Orlando Art – arte e artigianato nel Mediterraneo”.
Per tre sere, l’isola pedonale si animerà con estemporanee di pittura, incontri dedicati alla poesia, mostre fotografiche ed esibizioni musicali.
Alla manifestazione, che avrà anche spazi dedicati all’artigianato e all’animazione per i bambini, hanno aderito le associazioni “I Narraturi”, “Casa delle Culture”, “Homo Faber” e “Tandem”. Domani sera alle 19 l’apertura della manifestazione, con la collettiva di pittura, scultura, fotografia e artigianato artistico.

Durante un incontro avvenuto la settimana scorsa l’Associazione “Prima il Territorio” rappresentata da Antonio Catalfamo, Ernesta Calabrò, Nino Certo, Alessandro Giacobbe e Enzo Malvaso e il “Gruppo Politico Villafranca Tirrena con Nello Musumeci” rappresentato per l’occasione da Maurizio Giacobbe, Renato Santoro e Domenico Di Pietro, si sono confrontate circa le posizioni da sostenere in vista delle prossime elezioni regionali siciliane del 5 novembre.
Durante la riunione si è deciso di appoggiare la candidatura di Nello Musumeci a Presidente della Regione Siciliana. Nei prossimi giorni il gruppo comunicherà il proprio candidato alla carica di deputato regionale. Viva soddisfazione è stata espressa da tutti i partecipanti, con l’obiettivo condiviso di rigenerare il territorio.
“La squadra di Prima il Territorio continua a crescere grazie alla condivisione dei progetti civici che hanno caratterizzato il nostro percorso. – ha dichiarato Catalfamo, Presidente di Prima il Territorio – la naturale prosecuzione investe ovviamente la strada politica al fine di rappresentare queste idee anche nelle opportune sedi istituzionali senza intermediari di sorta o fanatici della poltrona che in questi anni non sono di certo mancati nella nostra provincia.”

griffe - shop
bar delle poste

ULTIME NOTIZIE

Multa da 50mila euro dell’Antitrust nei confronti dell’Ato Me 1, la società che fino a qualche tempo fa si occupava della gestione del servizio...
elits - 10 luglio saldi
Radio Italia Anni 60
mark - saldi
arasi autocenter
Conad