Clamoroso epilogo della stagione della Folgore S.Agata che dopo il ripescaggio estivo, le difficoltà nel comporre il roster per affrontare il campionato di Promozione, girone B, l’arrivo in panchina dell’esperto Guido De Maria ed i 13 punti conquistati in 14 giornate che valevano la quart’ultima posizione in piena zona play-out, ha deciso di rinunciare improvvisamente al resto del torneo ritirandosi con conseguente anullamento della sfida al Geraci di domenica. Ovviamente tecnico e giocatori sono automaticamente svincolati e possono accasarsi altrove nel nuovo anno anche se alcuni l’hanno già fatto, nella fattispecie Mormino al Merì, Pica e Chiarenza al Real Aci, Oliverio e Mazouf all’Acquedolcese. L’auto esclusione ad una giornata dalla fine del girone di andata senza segnali precedenti che facessero pensare ad un così sorprendente esito, secondo regolamento, stravolge la classifica del girone B poichè vengono azzerati i punti conquistati dalle altre squadre che hanno già disputato la gara contro la Folgore. Ne beneficia il Geraci che balza in vetta con 33 punti, mentre il Gangi scende a quota 32, mentre, in coda, con la Folgore retrocessa all’ultimo posto, il Pro Tonnarella scivola in penultima posizione con 5 punti, due in meno della coppia Gioiosa-Città di Gangi, che, al momento, giocherebbero il play-out contro la squadra viola. Dal prossimo turno, quindi, ogni squadra osserverà una giornata di riposo
LA NUOVA CLASSIFICA:
Geraci 33
Gangi 32
Don Carlo Misilmeri 27
Lascari 20
Bagheria Città delle Ville 19
Real Finale 19
L’Iniziativa 18
Santangiolese 18
Acquedolcese 18
Sinagra 17
Villabate 14
Stefanese 13
Città di Gangi 7
Polisportiva Gioiosa 7
Pro Tonnarella 5
Folgore S.Agata – Ritirata

CAPO D’ORLANDO Niente pause per l’Orlandina basket che sabato sera, sempre sul parquet amico, affronta un Brindisi dell’ex Tepic in crisi ma che avrà senz’altro una marcia in più dal cambio di allenatore visto che ora saranno i giocatori sotto esame con l’ex Torino Vitucci al posto di Dell’Agnello. La sfida delle 20.30, arbitri Seghetti, Baldini e Quarta, anticipo dell’undicesima e quint’ultima di andata, vale già una fetta di salvezza ed alimenterebbe sogni di final eight di Coppa Italia mortificati dopo la disfatta varesina. La risposta sul campo nella prima di ritorno di Champions League è stata, però, altrettanto roboante ed in positivo in una serata magica che nell’ultimo quarto contro i turchi ha premiato anche i babies con i primi punti stagionali per Matteo Laganà (anche 2 assist per lui nel suo high di impiego stagionale con 16’31”), altri 3 di Andrea Donda (3 rimbalzi per lui, già a segno a Ventspils) ed il debutto assoluto stagionale (e in Europa) per il classe ’99 orlandino Francesco Carlo Stella, in campo negli ultimi 100 secondi di partita. “Sono piccole grandi emozioni che fanno sempre crescere anche se ho avuto un minuto e mezzo di tachicardia”, sottolinea mamma Antonia Carcione, sugli spalti con la quartogenita Maria Pia presagendo l’evento anche se poi è rimasta quasi sorpresa accorgendosene solo grazie alle amiche-vicine di sediolina, quando coach Di Carlo, spinto anche dal gruppo di ultras, ha gettato nella mischia il secondo genito, con il fratello minore Salvatore ad applaudire nelle vesti di giovane del vivaio addetto con altri ragazzi all’asciugatura del parquet, mentre papà Basilio e la sorella maggiore Giusy hanno gioito a distanza. Merito della prova di forza della squadra che ha preso di petto il match da ultima spiaggia (i play-off sono sempre lontani ma quelli di Fiba Europe Cup sembrano a portata di mano) chiudendo già al riposo lungo la contesa contro un Gaziantep in piena rivoluzione nel roster oltre che tecnica, affondato a metà gara sul +26 con una valutazione di 64 (a 10) e uno stratosferico 14/17 da due. Ancora una volta è stato Arnoldas Kulboka a brillare più degli altri, con una prova individuale di grande spessore che è culminata in 18 punti e 10 rimbalzi, in entrambi i casi il proprio career-high in campo continentale. A questi dati vanno aggiunti anche 4 assist. Molto bene anche Jakub Wojciechowski, autore di 17 punti conditi da 7 rimbalzi e che ha dunque confermato l’ottimo momento di forma unito ad una fiducia sempre crescente. Ha sfruttato l’occasione anche Mario Ihring, tornato in quintetto a causa della defezione del playmaker titolare Eric Maynor (lasciato a riposo in vista di Brindisi causa affaticamento muscolare) e capace comunque di dare dinamismo e imprevedibilità all’attacco paladino, riducendo una volta tanto i falli commessi ma senza lesinare aggressività in difesa: 14 i punti del giovane regista slovacco, con 4 assist e 3 rimbalzi.

“Ho fatto pervenire al Presidente della Regione Nello Musumeci l’unica proposta legislativa presentata al Senato ed alla Camera dei Deputati dal sottoscritto dall’on. Enzo Garofalo, riguardante la istituzione di una ZES nel territorio provinciale messinese”. Lo dichiara il Senatore Bruno Mancuso. “Il disegno di legge che ha per oggetto “Diposizioni concernenti l’istituzione di una zona economica speciale nel territorio provinciale di Messina, in area ex ASI frazione di Giammoro – Pace del Mela area depressa e destinata a finalità logistiche industriali” a mio parere va preso in considerazione se si vuole seguire un percorso credibile e coerente per ottenere la concretizzazione di tale importante meccanismo di sviluppo.
Si tratta difatti – prosegue Mancuso – di una proposta articolata, che nella predisposizione del necessario piano strategico da allegare alla richiesta che va inoltrata alla Regione Siciliana, può essere arricchita ed ampliata, tenendo conto, però, della normativa esistente e dei regolamenti attuativi che hanno superato anche il vaglio della Conferenza Stato- Regione. È necessario dunque far pervenire al Governo Regionale una proposta ufficiale, perché, nel frattempo, gli altri territori interessati si stanno già attrezzando, mentre nella nostra Regione dobbiamo riscontrare, anche in questo settore, i ritardi dell’Amministrazione Regionale precedente”.

“L’Alleanza delle cooperative italiane esprime grande soddisfazione per la firma del decreto da parte del ministero delle Politiche Agricole che autorizza l’attività di pesca del rossetto e del cicirello nei compartimenti marittimi della Sicilia”. Lo dicono Giovanni Basciano (Agci-Agrital), Nino Accetta (Federcoopesca Confcooperative) e Pino Gullo (Legacoop Agroalimentare). “Si tratta – dicono – di una svolta storica per la pesca nel Mediterraneo che potrà preludere a ulteriori passi per il rilancio dell’importante settore produttivo siciliano. Un percorso lungo fatto di numerosi incontri e sollecitazioni da parte dell’Alleanza delle cooperative che ringrazia per la decisiva collaborazione Dario Cartabellotta, dirigente generale del dipartimento della Pesca Mediterranea, per poter finalmente dire che anche la Sicilia, al pari di altre regioni, ha il proprio Decreto sulle pesche speciali”.

Il sensitivo inglese Craig Warwick sarà a Capo d’Orlando martedì 19 dicembre per presentare il suo ultimo libro “I pensieri dei tuoi angeli”. L’iniziativa si terrà alle 17,30 nella biblioteca di Via del Fanciullo.
Warwick è nato a Londra, ma vive da anni in Sicilia, a Sciacca. Grazie alle sue doti di sensitivo ha collaborato con personalità come Lady Diana e Kate Winslet, è consulente dell’Fbi nella ricerca di persone scomparse ed è diventato un volto noto prima in Inghilterra e poi in Italia, dove dal 2009 ha partecipato a programmi televisivi come “Festa Italiana”, “Pomeriggio sul 2” e “Domenica Cinque”. Il suo primo libro, “Tutti quanti abbiamo un angelo” (Rizzoli), scritto a quattro mani con l’amica Caterina Balivo, è stato un grande successo del 2011. In seguito ha scritto anche “Parlami ancora” (2012), “Il filo azzurro” (2013) e “Gli angeli sorridono ai bambini” (2014), tutti pubblicati da Rizzoli. Alla presentazione del libro interverranno il Sindaco Franco Ingrillì e l’Assessore alla Cultura Cristian Gierotto. Warwick risponderà anche alle domande del pubblico.

Il freddo dell’Immacolata ha portato la prima neve sui monti Nebrodi e Floresta con i 1300 metri di altitudine è rimasta innevata per alcuni giorni. Così l’amministrazione guidata dal sindaco Nello Marzullo ha già avviato le procedure affinchè tutto sia pronto per consentire alle prosisme nevicate l’apertura del Parco Neve. La prassi già collaudata consentirà la realizzazione della pista per slittini e sci di fondo che ogni anno attirano nel comune più alto di Sicilia numerosissimi avventori.

Doppia fumata nera questa mattina all’Ars e un nulla di fatto per Gianfranco Miccichè, che durante la prima seduta della nuova legislatura puntava all’elezione alla carica di presidente dell’assemblea. Il commissario di Forza Italia si è fermato a quota 35 consensi, e per un solo voto ha visto sfumare, almeno per la prima giornata l’elezione. Che nella giornata di oggi i numeri non ci sarebbero stati perché mancava uno dei 36 deputati della maggioranza per motivi familiari, si sapeva già. Il Pd aveva già annunciato che non avrebbe partecipato alla seconda votazione, mentre i deputati 5 stelle si sono auto votati. Tuttavia, alla seconda votazione in soccorso della maggioranza sembravano essere arrivati i due deputati di Sicilia futura, Nicola D’Agostino e Edmondo Tamajo. Eppure alla fine Micciché ha raccolto sempre 35 voti. Pertanto sembra profilarsi l’ombra dei franchi tiratori nel centrodestra. Oppure la possibilità che i due di Sicilia futura abbiano sì votato ma non Miccichè. L’aula è stata così rinviata a domani, dove basterà soltanto la maggioranza dei presenti. Se anche in questo caso non dovesse essere raggiunto il quorum ci sarà una quarta votazione in cui sarà eletto chi prenderà più voti.

Foto di Natale Arasi

Fine settimana ricco d’appuntamenti nel cartellone delle iniziative organizzate dall’Assessorato al Turismo per il periodo natalizio. Sabato e domenica, 16 e 17 dicembre, apre “ Natale al Porto”, mercatini artigianali, laboratori per bambini ed esposizione dei presepi allestiti nell’area portuale di contrada Bagnoli.
Nell’isola pedonale, a partire dalle 17, spettacolo itinerante con la “Christmas Dixieland Band”.
Domenica, alle 18, sempre lungo l’isola pedonale esecuzione delle “Nenie di Natale” a opera del Gruppo Vocale Strumentale.
L’associazione “Gusto & Creatività”, inoltre, da domani e fino al 24 dicembre, organizza “Il Laboratorio degli Elfi”, la Magia del Natale vissuta tra laboratori creativi e di cucina.
Fino al 7 gennaio, poi, rimarrà aperta nella chiesa di Maria SS. di Porto Salvo la mostra dei presepi.

Si è aperta alle 10,41 la prima seduta della nuova legislatura. A presiederla Alfio Papale, il deputato più anziano. I deputati Genovese e Pagana, i più giovani, sono stati chiamati al fianco del presidente per costituire l’ufficio provvisorio di presidenza. Sui banchi del governo tutta la giunta al completo guidata da Nello Musumeci. I lavori proseguono col giuramento dei parlamentari. Il presidente della Regione, Nello Musumeci presenta la giunta: “Sento il dovere e il piacere di presentare i componenti del governo da me presieduto”. Quindi interviene Papale: “Serve un impegno per ridurre il gap con le altre regioni accantonando le divergenze di parte, ponendo in essere un’autentica solidarietà regionale finalizzata al consolidamento dell’autonomia regionale posta a servizio del bene dei siciliani”. Nel corso della mattina si procederà all’elezione del nuovo presidente. Strada tortuosa per Gianfranco Miccichè che cerca i voti necessari per essere eletto.
Il leader dei Cinque Stelle, Giancarlo Cancelleri, ha ammesso durante la marcia di avvicinamento a Palazzo dei Normanni di avere discusso col segretario del Pd, Fausto Raciti. L’opposizione dunque fa fronte comunque rendendo più difficoltosa l’elezione del presidente dell’Ars nella giornata già oggi.
La maggioranza dispone di 36 deputati, dunque avrebbe un solo voto di vantaggio sulle opposizioni. due le votazioni previste per oggi: nella prima servirà una maggioranza di due terzi dell’Ars, (impossibile raggiungerla) mentre nella seconda basterebbe la maggioranza degli aventi diritto, cioè 36, ma il centrodestra avrà in aula 35 deputati.
Dunque per chiudere i conti già oggi a Miccichè servirebbe un aiuto dalle opposizioni, altrimenti tutto slitterà a domani, quando alla terza votazione basterà la semplice maggioranza dei presenti.

Segnalare disservizi nelle corsie del Policlinico di Messina con un messaggio Watsapp, rigorosamente anonimo. Così, i padiglioni del nosocomio messinese sono tappezzati di locandine con lo slogan “Apri gli occhi, racconta ciò che vedi e non ti piace”. La segnalazioni possono essere fatte al numero 3385783724, inviando le lamentele perché “ogni giorno investiamo risorse per offrire servizi e assistenza, ma vogliamo farlo partendo dal tuo punto di vista”. Così, il Policlinico di Messina invita pazienti e i familiari a segnalare i disagi: accoglienza, pulizia, pasti, biancheria. “Puntiamo a un rapporto più diretto con i pazienti e i loro familiari”, ha sottolineato il direttore amministrativo, Giuseppe Laganga.

griffe - natale

ULTIME NOTIZIE

Clamoroso epilogo della stagione della Folgore S.Agata che dopo il ripescaggio estivo, le difficoltà nel comporre il roster per affrontare il campionato di Promozione,...
Radio Italia Anni 60
bar delle poste - natale
elits calzature
Conad
mark
arasi autocenter