Orlandina calcio ufficialmente inserita nel girone B di Eccellenza

    239

    CAPO D’ORANDO – L’Orlandina calcio è stata ufficialmente inserita nel girone B di Eccellenza a conferma che i passi per l’iscrizione da parte di ciò che resta della società paladina sono stati fatti in maniera regolare. Tante le società blasonate inserite nel raggruppamento orientale. Tra le novità dell’ultima ora, l’Atletico Catania e l’Fc Messina (ex Spadaforese) che giocherà al Celeste le gare interne. Il girone è composto da Acireale, Atletico Catania, Catania San Pio X, Città di Rosolini, Forza Calcio Messina, Giarre Calcio, Igea Virtus Barcellona, Modica Calcio, Orlandina, Usd Rocca Caprileone, Leonzio, Sport Club Palazzolo, Sporting Taormina, Sporting Viagrande, Ss Milazzo 1937 e Troina. “A breve – dichiara il vice presidente Nino Vitale – ci incontreremo con il Sindaco Sindoni per pianificare gli obiettivi e individuare gli strumenti più opportuni per il perseguimento delle richiamate finalità sportive, in considerazione che sono ancora in corso le opportune e indifferibili procedure di ristrutturazione societaria e che da martedì scorso ha avuto inizio al Ciccino Micale il raduno degli atleti e dello staff tecnico, in vista del prossimo torneo di Eccellenza. Continueremo a lavorare – conclude Vitale – in silenzio senza inutile clamore, perché con umiltà e diligenza vogliamo coinvolgere la comunità sportiva e imprenditoriale orlandina, nonché l’ amministrazione comunale, superando le incomprensioni dello scorso campionato, programmando qualcosa di serio e importante, per i giovani, per la nostra città, per la Nfc Orlandina e per il suo blasone”. Al riconfermato tecnico Santo Mazzullo l’onere di assemblare un parco giocatori volenteroso e parecchio giovane oltre che di elementi che magari vogliono avere la vetrina del massimo torneo dilettantistico a carattere regionale, pur con il rischio quasi scontato che anche in questa stagione si vada incontro a goleade al passivo che tutti vorrebbero evitare. In particolare i due ultimi presidenti, il compianto Saverio Collica e Pippo Galati, che certo mai avrebbero permesso che l’Orlandina 1951 facesse questa ingloriosa fine.