Castell’Umberto: anche la Sicilia cantata da Oriana Civile “A colloquio con la storia”

    10

    CASTELL’UMBERTO – Ritorna a Castell’Umberto il 2 giugno l’appuntamento con “A colloquio con la storia”. La manifestazione organizzata dall’Associazione Euravia Onlus con il patrocinio del Comune, quest’anno avrà come tema “1861 Brigantaggio e Questione Meridionale e festival del libro e dell’editoria siciliana”. La giornata sarà ricca di eventi ed a partire dalle 10.00 del mattino proporrà dibattiti, convegni e mostre e musica.
    In questo contesto si inserisce anche la presenza della cantautrice siciliana Oriana Civile. “Oriana Civile canta la Sicilia” e canta la Sicilia tradizionale, quella che fino agli anni ’60 del secolo scorso era ancora viva e vitale; quella che Alan Lomax, nel suo “Viaggio in Italia”, descrive come “un’isola consumata e oppressa dalla povertà”, in cui la musica accompagnava ogni forma di lavoro e tempo libero.
    In “Oriana Civile canta la Sicilia”, l’artista ripropone in maniera quasi filologica una selezione di preziosi documenti etnomusicologici raccolti sul campo dal 1800 ad oggi direttamente dalla viva voce del popolo, grazie ad instancabili ricercatori che con passione e dedizione hanno permesso che questo inestimabile patrimonio immateriale arrivasse fino ai giorni nostri.
    Uno spettacolo dal forte valore culturale e identitario, quasi una lezione-concerto in cui Oriana Civile, studiosa e superba interprete di questo repertorio dal 2005, unisce alla riproposta dei canti la descrizione di spaccati di vita in cui questi venivano eseguiti, puntando l’attenzione sulla loro funzionalizzazione e contestualizzazione, oltre che sulla raffinata bellezza dei testi lirici.
    Il 2 giugno alle 21:00 “Oriana Civile canta la Sicilia” sarà ospite della II edizione della manifestazione “A colloquio con la storia”.