Teatro; “Di Mafia si muore sempre tre volte” approda al Trifiletti di Milazzo

    8
    Da sinistra, Fabio Repici e Marina Romeo Bianco durante la conferenza stampa

    REDAZIONE – Martedì 7 febbraio alle ore 9.00 e alle ore 11.30 andrà in scena al teatro Trifiletti di Milazzo, lo spettacolo “Di mafia si muore sempre tre volte” scritto da Marina Romeo Bianco. L’evento è inserito nella rassegna teatrale e cinematografica ideata dall’assessore Salvatore Presti, promossa dal comune di Milazzo e organizzata dall’associazione “Magico”. Lo spettacolo è rivolto prevalentemente agli studenti, ma è aperto anche al pubblico. La pièce, che è stata rappresentata con successo in numerosi teatri siciliani, racconta le storie di donne normali, dedite alla cura della casa che, costrette da eventi tragici, si trasformano in eroine indomite. Tra le storie raccontate dalla penna della scrittrice santagatese, anche quella di Francesca Serio che, rimasta vedova con un bambino piccolo, da Galati si trasferisce a Sciara per lavorare nei campi “in modo da non far mancare nulla al suo povero orfanello”; il figlio è Turiddu Carnevale, che diventato adulto si oppone al caporalato mafioso, pagando il suo gesto con la vita. Stessa tenacia nelle coraggiose Serafina Battaglia, Giuseppa Di Sano e Felicia Impastato. Il testo racconta le storie di queste donne tenere con i figli ma implacabili contro mandanti e assassini. Due vicende strazianti concludono la rappresentazione teatrale, quelle di due ragazzine strappate alla vita direttamente, come nel caso di Graziella Campagna e, indirettamente, in quello di Rita Atria. I personaggi narrano le loro vicissitudini in prima persona e sono interpretati da Beatrice Damiano e Oriana Civile e Rossano Artino Innaria nei panni di cantastorie e giornalista. La pièce di Marina Romeo, racconta con la precisione della cronista i fatti accaduti, con il tocco della scrittrice descrive l’anima delle protagoniste e irradia flebile luce di speranza. Allo spettacolo sarà presenta anche Piero Campagna.