Pronta la prima edizione di “Milazzo Fashion of the Year”

    Pronta la prima edizione di “Milazzo Fashion of the Year”

    Sono già ai nastri di partenza i protagonisti della prima edizione di “Milazzo Fashion of the Year”, concorso di bellezza organizzato da VP Casting che elargirà premi per 5000 euro ed incoronerà i vincitori delle quattro categorie in gioco. A contendersi lo scettro di “Miss Milazzo Fashion of the Year”, dunque, una numerosa platea di concorrenti di tutte le fasce d’età.
    I bambini e le bambine dai 5 ai 12 anni concorreranno per il segmento “Junior”, solo donne invece per le altre fasce. C’è spazio per tutte: per le giovani comprese tra i tredici e i ventisette anni, in gara per la categoria “Miss”, per chi i ventisette anni li ha già superati, ma possiede ancora la voglia e le caratteristiche per mettersi in gioco, pronte a concorrere tra le “Over” e infine per tutte coloro, dai dodici ai trent’anni, che rientrino nella categoria delle “Curvy”.
    I trionfatori della kermesse diventeranno testimonial pubblicitari del centro commerciale per quattro mesi ciascuno, ed otterranno un contratto di management per un anno con la VP Casting.
    Prevista inoltre l’assegnazione di fasce secondarie per le categorie “Miss”, “Curvy” e “Over”. Ad un’attenta e severa giuria il compito di incoronare “Miss Ingambissima”, “Miss Cinema”, “Miss TV”, e “Miss Talento”. Immancabile infine la fascia di “Miss Simpatia”.
    Il primo selection day avrà luogo domenica 21 gennaio presso il Centro Commerciale Milazzo di Contrada Faraone, main sponsor della manifestazione.
    Impegnativo il calendario della giornata: i riflettori si accenderanno alle 11, quando nella galleria del centro il pubblico presente potrà assistere alla sfilata dei più piccoli e i giurati effettueranno la prima selezione. A partire dalle 17, invece, occhi puntati sulle altre tre categorie.
    Un legame speciale, quello che si instaurerà tra i vincitori, il Centro e il territorio, come spiegato da Vincenzo Ferrara, anima e motore della manifestazione insieme a Paolo Inglese.
    “Abbiamo voluto organizzare un concorso diverso dal solito – dichiara Ferrara – in cui i titoli non siano fini a se stessi, ma servano a dare alle vincitrici una concreta possibilità di lancio, e di farlo all’interno del loro territorio. La parola chiave, dunque, non può non essere “Milazzo”, vero trait d’union tra questi tre elementi: le persone, il territorio e il centro commerciale”.

    Condividi: