Basket, serie B: cuore Patti, Barcellona risorge, Costa harakiri

    Basket, serie B: cuore Patti, Barcellona risorge, Costa harakiri

    Riprende a correre il Basket Barcellona che, archiviata la sconfitta di Valmontone, supera la Planet Basket Catanzaro nel match in programma al “PalAlberti” ed almeno per 24 ore torna in vetta al girone D di serie B in attesa del posticipo della terza di ritorno che vedrà la capolista Palestrina ospitare la Stella Azzurra Roma. I giallorossi mal che vada resteranno secondi da soli con 2 lunghezze di vantaggio sulla coppia Valmontone-Salerno.
    Basket Barcellona – Mastria Vending Catanzaro 87-66 (17-17, 28-16, 20-17, 22-16)
    Basket Barcellona: Daniele Grilli 14 (2/5, 2/5), Giacomo Sereni 13 (3/4, 1/2), Mattia Caroldi 12 (2/5, 2/4), Michael Teghini 10 (2/3, 2/3), Luigi Brunetti 9 (2/3, 1/2), Fabio Stefanini 9 (1/3, 1/2), Flavio Gay 9 (3/4, 1/5), Luca Pedrazzani 9 (3/5, 0/0), Marco De Angelis 2 (1/3, 0/0), Efe Idiaru 0 (0/0, 0/0), Jonathan Comelli 0 (0/0, 0/0)
    Tiri liberi: 19 / 19 – Rimbalzi: 31 6 + 25 (Luigi Brunetti 11) – Assist: 13 (Giacomo Sereni 4)
    Mastria Vending Catanzaro: Pasquale Battaglia 18 (1/5, 4/7), Nicolas Morici 17 (2/5, 3/7), Tommaso Pichi 10 (2/4, 2/5), Ygor Biordi 9 (4/8, 0/2), Andrea Procopio 5 (1/3, 1/1), Daniele Dell’Uomo 4 (2/2, 0/0), Nikola Markovic 3 (1/3, 0/2), Luca Calabretta 0 (0/1, 0/1), Mattia Dolce 0 (0/1, 0/0), Tomas Di Dio 0 (0/0, 0/0)
    Tiri liberi: 10 / 12 – Rimbalzi: 26 8 + 18 (Nicolas Morici 9) – Assist: 11 (Nicolas Morici 4)
    In coda grandissima prestazione del Patti di coach Pippo Sidoti. Senza Andrea Locci, trasferitosi in settimana a Giulianova, la squadra pattese batte con una prestazione super la Virtus Valmontone con il risultato finale di 85-83. Grande prova di Gigi Dispinzeri, autore di 26 punti (8/10 al tiro, 6/7 ai liberi, 4 assist e 30 di valutazione!), Nino Sidoti con 15 punti e 6 assist, ma soprattutto di Enrico Pappalardo con 14 punti e 4 rimbalzi in 26 minuti di utilizzo, giocatore che si è fatto trovare pronto, rispondendo alla grande e realizzando il canestro della vittoria a pochi secondi dalla fine del match. Complimenti al coach e a tutti i ragazzi che hanno messo il piede sul parquet, nel basket nulla è scontato e questa squadra ha un cuore enorme e che sale a quota 8 sempre in quart’ultima posizione a meno 6 dai cugini orlandini.
    Infatti non basta una partenza bruciante all’Irritec Costa d’Orlando per avere la meglio sulla forte Virtus Arechi Salerno nella diciottesima giornata del girone D di Serie B Old Wild West. Dopo un 21-5 iniziale, i biancorossi si spengono alla distanza, cedendo il passo ai campani per 47-68. In un “PalaSikeliArchivi” finalmente aperto al pubblico, i paladini entrano bene in partita, con un’intensità che spiazza gli ospiti. Il primo break è quindi di marca locale, 9-0 con Balic sugli scudi. Salerno fa molta fatica in attacco ma la truppa del presidente Giuffrè commette qualche fallo di troppo con i propri lunghi, costringendo coach Condello ad alcune scelte estreme con quattro esterni e Paunovic da 5. I biancorossi rispondono benissimo alle difficoltà e una bomba di Forte sulla sirena chiude il primo parziale sul 21-5 per un’eccezionale Costa d’Orlando. Reazione d’orgoglio per i campani ad inizio secondo periodo. Un parziale di 0-4 convince il tecnico di casa a chiamare time-out per cercare di bloccare sul nascere qualsiasi tipo di rimonta. Salerno però è ormai in ritmo e torna a -4 (23-19) quando Cucco dall’angolo trova la via della retina, obbligando coach Condello ad una nuova interruzione. Un altro canestro dalla lunga dà il primo vantaggio ai salernitani (24-26) che vanno al riposo avanti 24-29 dopo un quarto da 3-24. La ripresa vede i ritmi della partita sempre più alti. La Costa d’Orlando prova a ritrovare la fluidità offensiva perduta nel secondo periodo ma i blaugrana ospiti difendono forte e con pazienza allungano, arrivando anche alla doppia cifra di vantaggio (31-42) al 26’. Nonostante la buona volontà i paladini non segnano letteralmente mai, complice anche qualche decisione arbitrale controversa, con gli ospiti che chiudono il terzo parziale avanti 36-50. Nell’ultimo quarto la Costa ci mette grande voglia, riuscendo in parte ad arginare la Virtus Arechi difensivamente. In attacco, però, è buio pesto. Con esperienza, i salernitani controllano la gara e vincono 47-68. Per la Costa d’Orlando una sconfitta da smaltire in fretta: domenica a Battipaglia si gioca una partita molto importante contro la Treofan per allontanare con decisione lo spauracchio dei play-out.
    COSTA D’ORLANDO 47 SALERNO 68
    Costa d’Orlando: Ferrarotto ne, Marinello 5, Balic 5, Fort ne, Forte 7, Giglia ne, Tabbi 2,
    Paunovic 14, Sorrentino A. 9, Munastra, Pozzi 5. Coach: Giuseppe Condello.
    Virtus Salerno: Babilodze 6, Mennella 5, Datuowei, Bartolozzi 5, Paci 15, Petrazzuoli 6,
    Cucco 8, Sorrentino G. 2, Di Prampero 21, Niang. Coach: Antonio Paternoster.
    Arbitri: Alessandro Soavi di Cagli e Luca Santilli di Recanati.
    Parziali: 21-5; 24-29 (3-24); 36-50 (12-21); 47-68 (11-18).

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.