Sant’Agata Militello, appello a Mancuso da consiglieri ed esponenti politici locali: “Si...

    Sant’Agata Militello, appello a Mancuso da consiglieri ed esponenti politici locali: “Si candidi sindaco”

    In vista delle prossime elezioni amministrative di primavera, il gruppo di consiglieri comunali di opposizione di Sant’Agata Militello, a cui si sono aggiunte altre personalità e professionisti locali, ha deciso di rivolgere un appello al senatore Bruno Mancuso affinchè torni in prima persona alla guida del comune tirrenico. Il documento, oltre a quella del presidente del consiglio comunale Antonio Scurria e dei consiglieri di opposizione, reca la firma di alcuni ex consiglieri comunali tra cui Benedetto Caiola, Gianluca Amata, Nino Giallanza, Pippo Maniaci, Giuseppe Pappalerdo e Salvatore Armeli, dell’ex consigliere provinciale Pippo Miano e di molti altri candidati alle elezioni del 2013 che hanno voluto ribadire l’impegno politico nel medesimo schieramento di cinque anni or sono.

    Di seguito il documento integrale:

    Dopo cinque anni di paralisi politico-amministrativa è giunta l’ora che a Sant’Agata si chiuda la parentesi più nera del governo della città: gli ultimi anni di malgoverno, di inefficienze e di ritardi hanno fatto precipitare la nostra comunità in un baratro dal quale sarà difficilissimo risollevarsi.
    Il risultato è un paese alla deriva, che ha perso del tutto il ruolo di centralità e guida territoriale faticosamente conquistato, con la comunità che appare smarrita e demoralizzata.
    Ai cittadini viene riconsegnato un paese distrutto fino alle fondamenta, carente di servizi, senza nessun apprezzabile risultato positivo, marginalizzato rispetto al territorio dei Nebrodi, ed il confronto con i paesi vicini, anche di minori dimensioni, è francamente impietoso.
    Di fronte a siffatta situazione, occorre investire ogni energia possibile per riavviare una nuova stagione di crescita e di sviluppo, occorre riprendere, rinnovandola, quella strada della buona amministrazione che dal 2004 al 2013 ha nettamente contraddistinto l’agire pubblico.
    Per queste ragioni, rivolgiamo un accorato appello a Bruno Mancuso, interprete nel recente passato di una stagione politica fatta di risultati eccezionali, di concretezza, di capacità amministrative e di senso di responsabilità, per rinnovare il proprio impegno personale per la città, dando la disponibilità, in prima persona, a guidare nuovamente la nostra comunità.
    La Politica è servizio, passione, impegno, confronto, studio e ricerca del buon governo utile a determinare condizioni di convivenza civile e di concordia sociale all’interno di una comunità e, su queste basi, occorre ricostruire un percorso virtuoso di “interesse generale e collettivo
    ”.

    Tutti insieme per Sant’Agata!
    Antonio Scurria, Salvatore Sanna, Andrea Barone, Calogero Pedalà, Domenico Barbuzza, Achille Befumo, Giuseppe Ortoleva, Salvatore D’Angelo, Valeria Fazio, Calogerino Indriolo, Benedetto Caiola, Pippo Miano, Pippo Maniaci, Nino Giallanza, Gianluca Amata, Daniele Corrao, Francesca Alascia, Sonia Morgano, Giuseppe Pappalardo, Bernardo Paratore, Antonio Ortoleva, Roberto Mancuso, Salvatore Armeli.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.