Lo Sporting S.Agata prepara la trappola per far cadere Il Nuovo Avvenire

    Lo Sporting S.Agata prepara la trappola per far cadere Il Nuovo Avvenire

    La domenica del basket a livello regionale offre la trasferta ragusana per la lanciatissima Nuova Agatirno che in caso di sesta vittoria di fila aggancerà gli iblei al terzo posto della serie C Silver, anche se potrebbe pesare il forfait del playmaker Matteo Laganà e del pivot Andrea Donda, in ripresa dopo gli infortuni ma, quest’ultimo, costretto a saltare l’atteso stage da lunedi a mercoledi a Roma, presso l’Arena Altero Felici, dove si svolgeranno i primi allenamenti del “Progetto Lunghi”, sotto la supervisione del Direttore Tecnico della FIP Boscia Tanjevic e agli ordini di un grandissimo azzurro come Gregor Fucka, che allenerà per tre giorni alcuni tra i lunghi italiani più promettenti per una preparazione specifica nei ruoli di 3, 4 e 5.
    Tornando ai campionati in serie D regionale tutto pronto al Palasport Mangano di Sant’Agata Militello dove alle 19 arriva la capolista imbattuta Il Nuovo Avvenire di Spadafora. In mattinata sarà celebrata all’interno del Palasport una messa solenne con la presenza del Vescovo della Diocesi mons. Guglielmo Giombanco, in occasione della Giornata Mondiale della Pace e poi tutto sarà pronto per ospitare il match più atteso del girone di ritorno tra le prime della classe. 24 i punti della lepre che, avanti di 4 lunghezze a 9 turni dall’epilogo, nell’ottica del primo posto può anche permettersi di perdere anche con meno dei 12 punti di scarto dell’andata quando finì 71-59 per Il Nuovo Avvenire.
    Intanto in anticipo sesta vittoria consecutiva al PalaTorre per la Confezioni Corpina Torrenova, che ha fatto un sol boccone dei giovani ragazzi dell’Orizzonte Palermo, ultima a quota 4, per 79-37 (25-13, 45-20, 62-31) con Sgrò 3, Scarlata 20 Albana 15, Micale 2, Dragunas 12, Arto 18, Busco 9, Lardomita, Scaffidi L., Spirito, Scaffidi G. e Iannaggi. Per il quintetto di Bacilleri, miglior attacco del girone Granata Nord, è la nona vittoria che vale la meritata terza posizione in solitaria ora a meno 2 dai cugini.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.