La carica dei 300 per spingere il Città S.Agata alla conquista di Troina

    8

    Dopo la partita di Torregrotta che ha sancito l’approdo nel Campionato di Eccellenza, la finale di Coppa Italia di Eccellenza domani a Troina contro il Licata, rappresenta la gara più importante della sua storia per il Città S.Agata. Come ad allora ci sono delle similitudini, e ci riferiamo in particolare alla “caccia al biglietto”. Nonostante la giornata lavorativa, infatti, saranno tanti gli sportivi che seguiranno i santagatesi in questa avventura in terra ennese. Sbilanciarsi in questo momento sul numero esatto è difficile, ma dovrebbero essere almeno 300 i tifosi biancoazzurri (i pullman messi a disposizione dalla Società partiranno alla volta di Troina alle ore 10.30 dal piazzale del rifornimento Eni di fronte all’ospedale) al seguito della squadra che è partita alla volta di Troina stamane ed hanno già svolto, sotto lo sguardo vigile di mister Bellinvia, la rifinitura presso il “Silvio Proto”, stadio che tra poco più di 24 ore ospiterà la finalissima. Sotto il profilo del morale il Città S.Agata ci arriva parecchio bene, anche se dovrà fare a meno di due giocatori importanti come Russo e Cicirello squalificati (tra gli agrigentini out Rizzo e Librizzi). Dovrebbe essere invece del match Claudio Calafiore mentre qualche dubbio rimane per il giovane Segreto tenuto a riposo contro il Pistunina. Nonostante sia una finale secca, mister Bellinvia fa pochissima pretattica, almeno per quanto riguarda il modulo che sarà il collaudato 4-3-3. In porta quasi sicuramente con Segreto out ci andrà lo juniores Scurria. In difesa sugli esterni spazio a Scaffidi a destra e Zingales a sinistra, mentre la coppia centrale, squalificato Russo, sarà formata da Bontempo e uno tra Franchina e Tricamo, con quest’ultimo che appare leggermente in vantaggio. A centrocampo in cabina di regia a dettare i ritmi ci sarà Privitera, ai lati Lupo ed il recuperato Calafiore. Infine in attacco assente Cicirello, spazio ancora a Matera, che sta ripagando in pieno la fiducia con gol importanti, supportato ai lati da Mincica e Isgrò. Il match con calcio d’inizio alle 14.30, sarà diretto da Ferdinando Emanuel Toro della sezione di Catania, che sarà coadiuvato dagli assistenti Joseph Russo e Paolo Vitaggio delle sezioni di Messina e Trapani.