Capo d’Orlando, la minoranza chiede l’istituzione dell’Osservatorio permanente per il turismo

    Capo d’Orlando, la minoranza chiede l’istituzione dell’Osservatorio permanente per il turismo

    Con una mozione presentata all’Amministrazione i consiglieri di minoranza Sandro Gazia, Gaetano Gemmellaro, Gaetano Sanfilippo, Alessio Micale, Angiolella Bottaro e Daniela Trifilò hanno rischiesto al Sindaco e alla Giunta Municipale di istituire l’Osservatorio permanente per il Turismo. Composto da rappresentanti dell’Amministrazione comunale, delle Associazioni, dagli albergatori, ristoratori e commercianti, dai rappresentati e da qualificate figure di esperti in materia di turismo, l’Osservatorio ha il compito di predisporre progetti legati alla valorizzazione delle eccellenze locali per consentire a soggetti privati e pubblici la partecipazione ai relativi bandi europei.
    L’ente si occuperà di proporre iniziative finalizzate alla promozione del territorio da sottoporre all’attenzione dell’Assessorato regionale, anche al fine di vedersi riconosciuti supporti di tipo economico-finanziario per la loro realizzazione; di promuovere ed assistere le iniziative pubbliche e private nel comparto turistico e della valorizzazione e gestione dei beni ambientali e culturali; di valutare l’efficacia, a livello locale, degli interventi regionali, nazionali e sovra nazionali in materia di turismo, di ambiente e di valorizzazione economica e gestione dei beni culturali;
    I membri dell?osservatorio si occuperanno, inoltre, di programmare le stagioni turistiche attraverso la predisposizione di un calendario di eventi e di iniziative stilato nei tempi più consoni per una sua più efficace diffusione e realizzazione; di interagire con le altre realtà del Comprensorio, sia pubbliche che private, al fine di concordare percorsi, itinerari e programmi che possano valorizzare al meglio le peculiarità del territorio, sia attraverso i beni paesaggistici che etnoantropologici, oltre che quelle relative alla valorizzazione dei prodotti tipici idealmente connessi a percorsi enogastronomici, per accrescere e migliorare l’offerta turistica in genere ed incrementare la permanenza dei turisti; ed indffine di progettare percorsi ed offerte per la destagionalizzazione degli arrivi.

    Condividi: