Nella Betaland insieme ad Ikovlev e Ihring saluta pure capitan Delas

    Nella Betaland insieme ad Ikovlev e Ihring saluta pure capitan Delas

    Radio mercato dà quasi per scontato che la Betaland che affronterà Reggio Emilia sarà rivoluzionata sul mercato ed alla ripresa del campionato di serie A con l’attuale penultima di serie A attesa il 4 marzo a Torino e l’11 nella drammatica sfida salvezza di Pesaro, almeno tre giocatori impegnati contro gli emiliani cercheranno fortuna altrove lasciando spazio ad altrettanti sostituti per la verità ancora top secret o quasi. Il ds Sindoni attende la doppia pausa per effettuare il restyling del reparto lunghi con due innesti negli spot di ala forte e centro anche se l’addio a Wojciekowski (cercato da Venezia prima dell’arrivo di Daye) sembra scartato. L’eventuale uscita, clamorosa anche perchè capitano (la fascia passerebbe di diritto a Stojanovic), di Mario Delas, destinato a Varese in caso di passaggio di Pelle a Torino con buy-out a favore dei lombardi per il caraibico, si aggiungerà alla chiusura del rapporto con Dennis Ikovlev al 15 febbraio. Pare tramontata l’ipotesi del ritorno di Antonio Iannuzzi in prestito da Torino (il lungo avellinese è stato vicino a Varese), la Betaland, che avrebbe provato a riportare in biancoazzurro Dominique Archie, punta su un lungo extracomunitario con spiccate doti atletiche (fredda la pista Johndre Jefferson, inattivo da quasi un anno) mentre l’ala forte dovrà per forza essere europea o Cotonou. A meno di trovare un pivot europeo con grandi doti atletiche sarà difficile, per gli incastri dei passaporti, dare corpo all’ipotesi Perry Ellis, 24enne ala statunitense (2.01 m, 99 kg, Kansas ’16) libero dopo il 18 febbraio dagli impegni con i Sydney Kings in Australia (14.9ppg e 5.8rpg). Sul fronte partenze oltre ad Ikovlev sembra certa quella di Mario Ihring, il 19enne playmaker slovacco al quale Capo d’Orlando sta cercando collocazione in prestito: l’atleta del 1998 (2.6ppg e 1.1apg in 11.6mpg in serie A) potrebbe andare in A2 a Bologna poichè non costerebbe uno dei due movimenti suppletivi residui in casa Fortitudo dopo l’innesto di Guido Rosselli avendo ancora status da Under, e potrebbe lasciare spazio per ulteriori correttivi (possibili innesti dalla A fino al 31 marzo e dall’estero fino a 48 ore prima dell’inizio dei playoff).

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.