Merì: perseguitava l’ex compagna, finisce ai domiciliari

    Merì: perseguitava l’ex compagna, finisce ai domiciliari

    Un uomo di 45 anni di Merì è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di atti persecutori nei confronti della ex compagna.
    L’uomo, per fatti avvnuti tra il 2017 e gennaio 2018 aveva già ricevuto, su richiesta della locale Procura della Repubblica, un provvedimento di divieto di avvicinamento alla ex compagna e al suo figlio minore. Ma, nonostante la restrizione, il 45 enne ha continuato nelle sue attività persecutorie, sia tramite telefonate assillanti che seguendo la donna, causandole un grave stato di ansia e di paura per l’incolumità sua e di suo figlio.
    Una volta documentate le numerose violazioni della misura cautelare, i militari della Stazione di Merì e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, con il supporto della “task force” specializzata, costituita a livello provinciale, per il contrasto alle “violenze di genere”, sono intervenuti su richiesta della locale Procura della Repubblica e hanno condotto l’uomo agli arresti domiciliari.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis