Podismo: la carica dei 632 che invaderanno pacificamente Capo d’Orlando

    Podismo: la carica dei 632 che invaderanno pacificamente Capo d’Orlando

    Pioggia permettendo saranno 632 (tra mezza e 10 km) gli atleti che prenderanno parte nell’ultima domenica di Carnevale all’ottava edizione della Mezza maratona di Capo d’Orlando, gara valida come prima prova del circuito Running Sicily – Coppa Conad 2018. La manifestazione è organizzata dalla Podistica Capo d’Orlando del presidente Cinzia Sonsogno. Nel particolare correranno la distanza dei 21,097 km in 448, la sfida sui 10 km invece vedrà impegnati 184 atleti. Nel totale dei due eventi gli uomini saranno 519, 113 le donne. La categoria più rappresentata è la SM50 con 110 atleti al via, seguita dalla SM45 con 101. Al femminile la più numerosa è la SF45 con 28 atlete al via, seguita dalla categoria SM40 con SF40. A Capo d’Orlando arriveranno atleti da quasi tutte le province siciliane, da oltre lo Stretto invece sono attesi podisti dalle province di Salerno, Firenze, Reggio Calabria, Modena e Bologna. Il più giovane atleta in gara è Claudio Bucca, 17 anni, la più giovane Anna Cristiana Giovenco di 22 anni. Il meno giovane è Sebastiano Caldarella che di anni ne ha 83, tra le donne la Giuseppina Semperisi 69 primavere. 94 le società presenti a Capo d’Orlando: la più numerosa è la Palermo Running con 48 atleti al via. A seguire Palermo H.13.30 e Podistica Pattese con 24, l’Amatori Palermo con 23, Podistica Messina 20, Meeting Sport Club Running 19, Torrebianca e Polisportiva Atl. Bagheria con 16, via via tutte le altre. Non solo agonismo ma anche un occhio ben attento al sociale grazie alla 1a marcialonga #PinkProjectRun contro la Violenza di genere Tutti insieme dunque, di corsa o al passo, per dire #noallaviolenzadigenere con l’associazione che opera sul territorio a tutela e in difesa delle donne soggette a violenza. In gara anche Vito Massimo Catania, fresco di premio fair play dell’USSI che ancora una volta spingerà la carrozzina, per tutti i 21,097 km, di Giusi La Loggia, affetta da sindrome atassica, sua splendida compagna di viaggio. Raduno alle 08.00 partenza della gara alle 09.45. Gli atleti possono trovare parcheggio (gratuito) nella piazza Peppino Bontempo, che si trova a pochi metri dall’arco della partenza. I pettorali verranno ritirati dal responsabile della società all’interno del Palavalenti, che si trova ad un centinaio di metri dalla partenza, sempre sul lungomare. A seguire i singoli atleti con il pettorale ritireranno il gadget e il pacco gara comunicando la propria taglia agli addetti preposti, tutto all’interno del Palavalenti. All’interno della struttura sono disponibili i servizi igienici, gli spogliatoi e le docce per chi volesse usufruirne. Altri tre servizi igienici mobili si trovano lungo il percorso, sempre sul lungomare. All’interno del Palavalenti è disponibile un deposito borse (non custodito) gratuito. La partenza / arrivo è situata sul lungomare vicino al Palavalenti all altezza della via Nino Bixio/cineteatro. Il ristoro di acqua, durante la gara, sarà situato lungo il percorso, al centro della carreggiata a doppio senso, in maniera da agevolare gli atleti in entrambi i sensi. In prossimità della partenza troverete un punto caffè gratuito, gentilmente offerto da uno degli sponsor della manifestazione Caffè Latella).

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.