Morte Lorena: la sentenza attesa per il 15 marzo

    Morte Lorena: la sentenza attesa per il 15 marzo

    Si è conclusa nel primo pomeriggio di ieri l’udienza d’appello per la morte di Lorena Mangano, giovane orlandina vittima di un terribile incidente stradale nel giugno del 2016. Ieri è stata la giornata della difesa per gli avvocati dell’imputato principale del processo, il finanziere Gaetano Forestieri, e per il pasticcere Giovanni Gugliandolo accusato di avere ingaggiato una competizione stradale col finanziere durante quella tragica notte.
    Forestieri in primo grado era stato condannato a 11 anni di carcere, mentre Gugliandolo a 7 anni. Ieri la difesa ha chiesto per Forestieri la riduzione della pena. Mentre, il difensore di Gugliandolo ha richiesto l’assoluzione del suo assistito per non aver commesso il fatto dopo la sua ricostruzione dei fatti avvenuti quella notte. L’accusa espressasi già lo scorso 10 ottobre ha chiesto la conferma delle pene inflitte in primo grado per entrambi gli imputati.
    Dopo una lunga udienza i giudici d’appello hanno quindi rinviato tutti al 15 marzo prossimo, data ultima in cui dovrebbe essere pronunciata la sentenza.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis