La Polizia al Comune di Barcellona: in carcere l’ex assessore Coppolino

    La Polizia al Comune di Barcellona: in carcere l’ex assessore Coppolino

    La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di misure cautelari a carico di otto amministratori e funzionari, sia in carica che non più in servizio del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, accusati di concussione, abuso d’ufficio e falso. Il provvedimento è stato emesso dal gip di Barcellona Pozzo di Gotto, su richiesta della locale Procura. In carcere l’ex assessore allo Sport, Angelo Coppolino. L’indagine è partita nel 2016, dopo una segnalazione anonima sui lavori di ristrutturazione di un B&B e del ristorante riconducibili all’ex assessore, costretto a dimettersi dopo che furono rese note le indagini a suo carico e il sequestro dei due locali. Secondo l’accusa gli indagati avrebbero falsificato certificazioni su alcuni immobili privati.
    dalle indiscrezione trapelate, al Sindaco Roberto Materia sarebbe stato notificato il divieto di dimora in città per la sostituzione del comandante dei Vigili Urbani. In mattinata la conferenza stampa per i dettagli sulla clamorosa operazione.

    Condividi: