Basket, serie D: Torrenova e lo Sporting di Max Fiasconaro sognano

    Basket, serie D: Torrenova e lo Sporting di Max Fiasconaro sognano

    La serie D regionale è giunta a metà del girone di ritorno e solo il primo posto e conseguente pole position nei play-off è già quasi aritmetica con Il Nuovo Avvenire Spadafora a caccia del 16° successo domani alle 18 ospitando la Virtus Trapani. Per il resto tutto può accadere e ne abbiamo parlato con Massimiliano Fiasconaro che ci è venuto a trovare nella trasmissione settimanale delle ore 16 di ogni sabato, Non Solo Basket, dove si è fatto il punto su tutto l’universo Sporting S.Agata con il ricordo sempre vivo di Sasà Brogna che con l’attuale coach dei santagatesi aveva condiviso il progetto che ha portato alla nascita del club. Sempre alle 18 lo Sporting, secondo a quota 22, si gioca una fetta di play-off nel confronto diretto a Marsala, incerottato da infortuni e dalla squalifica di Urso, appiedato per due turni perchè capitano al termine del derby perso in volata contro il Cefalù, costato un turno anche ai normanni Maniscalco e Monaco e 200 euro al club santagatese per commutare la squalifica del campo per una giornata. Invece trasferta insidiosa per la Cestistica Torrenovese (terza con 20 punti), che dopo la netta vittoria proprio contro i lilibetani è attesa dalla gara esterna contro la GM Basket Academy Palermo. A presentare la partita è Simone Albana, lungo della Confezioni Corpina Torrenova che nonostante i numerosi infortuni da cui è stata colpita, vuole ancora essere protagonista in campionato e nella post-season: «Stiamo attraversando una stagione complessa e ne siamo assolutamente consapevoli, credo che alla luce degli ultimi eventi che non sia una delle più fortunate. Nonostante tutto questo però stiamo continuando a lavorare duro per cercare di centrare un buon piazzamento nella griglia playoff. Nelle ultime giornate abbiamo fatto un lavoro importante e possiamo definitivamente rilanciarci». La Cestistica proviene da sette vittorie casalinghe consecutive ma fatica a trovare continuità in trasferta. «Abbiamo ancora qualche difficoltà a portare a casa vittorie da trasferte insidiose e complicate come sarà quella contro Palermo, mentre il Palatorre, come nella scorsa stagione, è un vero e proprio fortino per noi. Per questo motivo dobbiamo prestare particolare attenzione, siamo decimati a causa degli infortuni ma cercheremo di portare a casa la vittoria per continuare a sperare nel 2° posto in classifica. Sarà importante affrontare una partita alla volta, perché tornati dalla pausa giocheremo partite importanti come Sant’Agata e Canicattì che potrebbero portarci a centrare il nostro obiettivo». Obiettivi chiari nella testa di uno dei giocatori con più esperienza delle Aquile: «Dobbiamo provare a giocare senza alcuna pressione, come sappiamo fare. Per far sì che tutto quello che desideriamo si realizzi dobbiamo avere la consapevolezza che non abbiamo più alcun margine d’errore e concentrarci sulla singola partita senza l’ansia di pensare a quello che verrà dopo. Se saremo bravi a fare questo riusciremo anche ad esprimerci meglio in campo e davanti ai nostri tifosi, che soprattutto a Torrenova ci caricano tanto».

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.