Santangiolese ok, Gioiosa ko, Città S.Agata costretto a vincere

    Santangiolese ok, Gioiosa ko, Città S.Agata costretto a vincere

    Nel girone B di Eccellenza per il Città S.Agata l’imperativo è vincere per continuare a sperare, anche se solo nel secondo posto visto che la lepre Città di Messina lo fa da tempo immemorabile e non sembra avere intenzione di mollare il primato che stramerita come conferma il 13° successo di fila ottenuto nell’anticipo per 2-0 sulla capolista di inizio stagione, il Rosolini (1-0 Catania San Pio X-Pistunina nell’altro antipasto). Tornando ai santagatesi domani alle 15.00 saranno impegnati ad Acireale contro il Real Aci. La classifica dice che la squadra di Bellinvia non è padrona del suo destino, perchè anche vincendo tutte le restanti 8 gare al massimo arriverebbe al secondo posto. Nella peggiore delle ipotesi i play-off non dovrebbero sfuggire e poi si vedrà. Il Real Aci annaspa nella bassa classifica e bisognosa di linfa per risalire la china. Il pronostico è dalla parte ospite ma guai a sbagliare approccio alla partita. Bisogna scendere in campo agonisticamente cattivi, ma soprattutto essere cinici in zona gol, quel cinismo che nonostante il miglior attacco del raggruppamento, in alcune circostanze è mancato, e ciò ha contribuito a creare il gup con Città di Messina e Biancavilla. La squadra nel corso settimana come di consueto ha lavorato bene in un clima di assoluta tranquillità, e mister Bellinvia può sorridere per i recuperi dello juniores Segreto e del centrocampista Calafiore, che dopo un lungo calvario, adesso sembra essere tornato in buone condizioni. Continua invece a lavorare a parte e svolgere sedute di fisioterapia Antonio Isgrò, che dovrebbe tornare disponibile nel match interno con il Caltagirone.
    Detto che in D l’Igea Virtus deve difendere la post season cercando di fare bottino pieno in casa dove domani alle 15 ospita l’Acireale, mentre l’Acr Messina dopo il ko infrasettimanale proprio in terra acese è ormai fuori dai play-off anche se spera sempre e domani aspetta il modesto Roccella, ecco gli altri numeri del sabato ed il programma domenicale:
    PROMOZIONE
    GIRONE B
    Gioiosa-Città di Gangi 0-1
    L’Iniziativa-Pro Tonnarella 2-1
    Santangiolese-Stefanese 3-0
    Gangi-Sinagra
    Villabate-Acquedolcese
    GIRONE C
    Gescal-Merì 2-1
    Giardini Naxos-Città di Mascalucia 1-1
    Lineri Misterbianco-Jonica 2-3
    Real Rometta-Messina Sud 7-0
    Sporting Viagrande-Messana
    Terme Vigliatore-Torregrotta
    Tirrenia-Sporting Trecastagni 2-0
    1^ CATEGORIA
    GIRONE C
    Futura Brolo-Treesse Brolo 1-3
    Acquedolci-Umbertina (Comunale di Brolo)
    Proloco S.Ambrogio Cefalù-Castelluccese
    San Basilio-Orlandina 1944
    San Fratello-Rocca
    Sfarandina-Pettineo
    Torrenovese-Due Torri
    GIRONE D
    Furnari-Or.Sa. P.G. 2-0
    Nuova Azzurra-Montagnareale 2-1
    Pro Falcone-Milazzo Academy S.Pietro 1-0
    Pro Mende-Nuova Rinascita Patti 1-1
    Virtus Milazzo-Rodì Milici 2-1
    Aquila-Monforte San Giorgio (ore 15)
    Duilia 81-Saponara (domenica ore 15)
    GIRONE E
    S.Alessio-Russo Sebastiano 1-4
    Atletico Messina-Sporting Taormina (ore 15 – Bisconte)
    Città di Villafranca-S.Domenica Vittoria
    Piedimonte Etneo-Valdinisi
    Randazzo-Pompei
    2^ CATEGORIA
    GIRONE C
    Città di Mistretta-Aluntina
    Saponarese-Fondachelli
    Tortorici-Ludica Lipari (ore 12)
    Rosmarino-Pgs Luce
    Alcara-Stefano Catania
    Riposano: Juvenilia 1958 e Nasitana
    GIRONE D
    Fiumedinisi-Nikeclub Giardini 1-3
    Furci-Robur 2-0
    Giovanile Mascali-Fasport 2-0
    Sporting Club Pasteria-Antillese 0-1
    Akron Savoca-Limina
    Itala-Atletico Francavilla
    Riposa: Città di Roccalumera

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.