Barcellona e Costa d’Orlando ok, Patti ko in serie B

    Barcellona e Costa d’Orlando ok, Patti ko in serie B

    La 24^ giornata del girone D di serie B che precede la pausa per le finali di Coppa Italia non ha partorito sorprese con Palestrina sempre in vetta per differenza canestri sul Barcellona che spera di alzare il trofeo nel prossimo fine settimana ed intanto è tornata a vincere battendo 82-60 Venafro. Previsto tracollo interno per il Patti, ko 62-94 contro Salerno, ma i play-out non dovrebbero sfuggire alla banda Sidoti visto che Isernia continua a perdere e resta sempre ultima a quota 4 a meno 6 dai pattesi. I molisani sono stati asfaltati a domicilio dalla Costa d’Orlando che si è imposta 102-82 con 37 punti di uno scatenato Pozzi, restando in scia della zona play-off, obiettivo non facile da raggiungere ma comunque ancora alla portata dei biancorossi.
    Scendendo in Sicilia a Catania i padroni di casa dell’ASD Polisportiva Alfa si impongono per 91-79 nel big match della 21a giornata del campionato di Serie C Silver contro la Nuova Agatirno cui tocca ora blindare la post season ospitando sabato prossimo il Cocuzza San Filippo del Mela nel derby che chiude la regular season.
    ASD Polisportiva Alfa – ASD Nuova Agatirno Capo d’Orlando 91-79 (25-21; 50-39; 70-59)
    Alfa Catania: Gottini 22, Ferrara, Signorello, Consoli 16, Riferi, Formica, Agosta 13, Florio 11, Arena 2, Kolonicny 10, Dauskys 8, Abramo 9. All. Bianca
    Nuova Agatirno: Pocius 8, Caula 4, Gio. Galipò 10, Gia. Galipò, Triolo, Laganà 22, Carlo Stella, Ioppolo, Fazio 8, Okiljevic 12, Giacoponello, Donda 15. All. Angori

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.