Voja Stojanovic capitano Betaland fino al 2020

    Voja Stojanovic capitano Betaland fino al 2020

    L’Orlandina Basket ha rinnovato il contratto che lega il club al giocatore serbo Vojislav Stojanovic (199 cm, 1997) fino al 30 giugno 2020. Stojanovic sta disputando la sua terza stagione a Capo d’Orlando e viaggia attualmente a 11.7 punti con il 52.6% da due e il 44% da tre, 4.3 rimbalzi e 1.7 assist in 22.3 minuti di media in Serie A PosteMobile. “Voja” è considerato tra i più interessanti prospetti europei sul perimetro, giocatore che abbina capacità di trattare la palla, intensità, forza fisica e sta mostrando anche miglioramenti molto consistenti nel tiro dalla lunga distanza. Oltre alle caratteristiche tecniche, Stojanovic – che da questo momento è anche il nuovo capitano della Betaland – ha conquistato l’affetto del pubblico orlandino con la sua grinta, che lo ha reso un beniamino assoluto del PalaSikeliArchivi. A proposito dei tifosi parziale delusione per l’annullamento dell’amichevole organizzata per testare il rientrante Maynor e, soprattutto, Likhodey, lungo russo (domani alle 17 nella sala Daniele Di Noto la presentazione) ultimo arrivato di un mercato che aspetta sempre l’ultimo botto del pivot, rimandato a lunedi. Infatti la Viola Reggio Calabria di A2, a causa delle precarie condizioni fisiche di diversi atleti tenuti precauzionalmente a riposo dallo staff medico, ha chiesto ed ottenuto l’annullamento della gara. Coach Di Carlo ed il suo staff l’hanno ovviamente sostituita con un allenamento diventato normale dopo la fine dell’avventura europea quando la squadra tra viaggi e partite ha potuto lavorare meno raccogliendo anche per questo quanto seminato, ovvero due mesi di sconfitte visto che è reduce da 14 stop di fila (8 in A e 6 in Champions League). Infine Kuba, Kulboka e Ihring sono rientrati dagli impegni con le rispettive nazionali dove i primi due si sono messi in luce, mentre il giovane playmaker, infortunatosi giovedì scorso durante la partita tra la Svizzera e la sua Slovacchia, ha riportato una lesione di primo grado all’adduttore sinistro, come evidenziato dagli esami strumentali effettuati presso il Poliambulatorio La Madonnina. Le sue condizioni saranno monitorate dal dott. Francesco Petralito con i fisoterapisti Biagio Di Giorgio, Abele Ferrarini e Francesco Vitale, per lui è previsto uno stop di circa 10 giorni anche se al rientro Ihring dovrebbe cambiare squadra visto che con l’ultimo innesto dal mercato saranno già 7 gli stranieri nel roster ed a lui toccherebbe la tribuna.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.