Truffa all’Inps, la Finanza di Sant’Agata Militello denuncia 13 falsi braccianti

    Truffa all’Inps, la Finanza di Sant’Agata Militello denuncia 13 falsi braccianti

    I finanzieri di Sant’Agata di Militello hanno denunciato tredici falsi braccianti, per falso e truffa ai danni dell’Inps per circa 185mila euro. Le indagini delegate dalla procura della repubblica di Messina svolte dalle fiamme gialle, hanno consentito di accertare che il titolare di un’azienda agricola, con la connivenza degli operai assunti, ha instaurato falsi rapporti di lavoro subordinato.
    Tutti gli indagati sono imparentati tra loro. Grazie al tacito accordo gli i falsi braccianti agricoli, assunti fittiziamente, hanno percepito le indennità di disoccupazione agricola, di malattia e di maternità. Lo scopo della truffa sarebbe stato anche quello di creare posizioni contributive per dodici persone, che in futuro avrebbero percepito anche una pensione.
    Dalle indagini è emerso che gli stessi falsi braccianti avrebbero concesso in affitto i terreni al titolare dell’azienda agricola. L’istituto previdenziale non ha effettuato controlli perché aveva ricevuto un falsa “dichiarazione aziendale”, nella quale venivano riportati i dati legati al fabbisogno di manodopera.

    Condividi: