Politiche 2018, gli eletti messinesi

    Politiche 2018, gli eletti messinesi

    Si delinea il quadro degli eletti siciliani al Parlamento. Confermato il trionfo del Movimento Cinque Stelle con un consenso che raggiunge punte del 50 per cento e fa il pieno dei seggi assegnati nei 28 collegi uninominali. La coalizione di centrodestra si ferma attorno al 30%, con Forza Italia al 20%-21% e la Lega che ottiene comunque un buon risultato tra il 5-6%. In caduta libera invece il centrosinistra, con il Pd intorno all’11 per cento. Nei collegi uninominali messinesi, vincono Francesco D’Uva, Alessio Villarosa e Andrea Giarrizzo che staccano nettamente gli avversari di centrodestra e centrosinistra. Anche al Senato, domina il Movimento 5 Stelle con la candidata all’uninominale Grazia D’Angelo che sbaraglia la concorrenza. Per quanto riguarda gli eletti con il proporzionale, sono due i seggi che dovrebbero scattare per il M5S con la messinese Angela Raffa e Antonella Papiro, di Capo d’Orlando. Per Forza Italia torna a Roma Nino Germanà, secondo nel listino dopo Stefania Prestigiacomo che è stata eletta nel Collegio plurinominale di Siracusa-Ragusa dove Forza Italia ha la percentuale più bassa. Dovrebbe essere eletta nel collegio proporzionale di Bagheria Matilde Siracusano, battuta all’Uninominale di Messina da Francesco D’Uva. Nel Partito Democratico alla Camera entra Pietro Navarra, grazie alla vittoria di Maria Elenza Boschi al collegio uninominale di Bolzano. L’ultimo seggio dovrebbe essere attribuito a Carmelo Lo Monte, in quota Lega.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis