Ritorna “La Balena di Ghiaccio”, premio di poesia dedicato a Basilio Reale

    Ritorna “La Balena di Ghiaccio”, premio di poesia dedicato a Basilio Reale

    Il 2018 è l’anno della IV edizione della Balena di ghiaccio, il Premio di poesia per i giovani dedicato al poeta e psicoanalista orlandino Basilio Reale. Anche questo IV Seme è sostenuto dall’Assessore ai Beni Culturali di Capo d’Orlando Cristian Gierotto, da Giacomo Miracola, dallo Spazio LOC Laboratorio Orlando Contemporaneo rappresentato da Monica Lanza e dalla Biblioteca rappresentata da Carlo Sapone. La Balena – ideata e curata da Maria Grazia Insinga (Prof. di Pianoforte presso l’Istituto “G. Verga” di Acquedolci) – nasce dal desiderio di far germogliare la poesia contemporanea e il fare poetico nelle scuole secondarie di II grado e di colmare, seppure in parte, le lacune generate dai ristretti tempi scolastici.
    La III edizione 2017 è stata vinta da Federica Corpina che ha avuto l’opportunità di firmare un contratto editoriale con Fiorina e di pubblicare gratuitamente – grazie all’entusiasmo dell’editore Giovanni Fassio – la sua opera prima accompagnata visivamente dalle illustrazioni degli allievi delle scuole secondarie di II grado.
    Lo scorso anno è stato fatto un primo bilancio di questa avventura poetica: in tre edizioni, nell’arco di 6 mesi di laboratori, attraverso 11 archetipi (Aria, Acqua, Terra, Fuoco, Notte, Sirene, Uccelli, Tigre, Caduta, Conchiglia, Porta), 81 partecipanti – provenienti da tutte le scuole secondarie di secondo grado di Capo d’Orlando – hanno scritto 400 componimenti in versi. I poeti amici della Balena sono: Franca Alaimo, Daniela Andreis, Roberto Deidier, Enrico De Lea, Stefano Della Tommasina, Sofia Demetrula Rosati, Bruno Di Pietro, Antonio Fiori, Renato Fiorito, Bianca Garavelli, Maria Luisa Giaquinto, Stefano Guglielmin, Fernando Lena, Giorgio Linguaglossa, Alfonso Lentini, Dante Maffia, Valerio Magrelli, Daita Martinez, Mara Mattoscio, Michele Paoletti, Antonio Pibiri, Margherita Rimi, Salvatore Ritrovato, Antonio Sagredo, Patrizia Sardisco, Sergio Sichenze, Davide Zizza.
    Anche quest’anno, gli studenti avranno l’opportunità di incontrare dal vivo alcuni tra i maggiori poeti italiani e avranno l’opportunità, inoltre, di partecipare attivamente al laboratorio di sperimentazione poetica della durata di due mesi da marzo a maggio. Le suggestioni interdisciplinari di musica, letteratura e arte visiva trasformeranno i laboratori in una vera e propria fucina dove giovani e adulti comporranno versi nel segno di un archetipo scelto da Maria Grazia Insinga. Costanti saranno i riferimenti alla poesia classica – curati da Domenica Sindoni – punto di partenza del lungo processo di elaborazione di forme, immagini e concetti che si snoda fino ai nostri giorni.
    Quest’anno i poeti che invieranno i loro testi inediti saranno: Federica Corpina, Enrico De Lea, Antonio Devicienti, Paola Silvia Dolci, Franco Falasca, Maria Luisa Giaquinto, Fernando Lena, Gabriella Montanari, Roberto Nespola, Rosa Pierno e Ranieri Teti.
    Il primo laboratorio partirà il 10 marzo con Maria Grazia Insinga che presenterà un archetipo arricchito dalle proposte della poetessa irpina Maria Luisa Giaquinto; il laboratorio del 7 aprile sarà tenuto da Massimo Raffa (Professore di Latino e Greco al Liceo “Lucio Piccolo”); l’archetipo del laboratorio del 21 aprile sarà arricchito, invece, dalle proposte del poeta Roberto Nespola, orlandino ma romano di adozione; il laboratorio del 5 maggio sarà tenuto da Domenica Sindoni (Professoressa di Latino e Greco al Liceo “Lucio Piccolo”); il 12 maggio – in occasione della presentazione del libro “Poeti in classe” – Grazia Calanna e Maria Grazia Insinga terranno un laboratorio per i bambini della scuola primaria.
    Gli studenti incontreranno dal vivo: Antonio Lanza con “Etnapolis” e Vincenzo Galvagno con “Ablativi” il 17 marzo; i poeti di “Riverso poesia” – Stefano Andretta, Daniele Cusumano e Pietro Ingallina – il 28 aprile, Grazia Calanna con “Poeti in classe” il 12 maggio, Maria Attanasio con l’ultimo romanzo edito da Sellerio il 18 maggio, Emilio Isgrò con “Autocurriculum il 19 maggio.
    I testi più significativi degli studenti confluiranno poi in un’antologia realizzata in collaborazione con lo Spazio LOC. Il 20 maggio, nel corso dell’evento finale, saranno premiati i giovani vincitori del IV Seme da una giuria presieduta da Emilio Isgrò (poeta e artista) e composta da: Matteo Reale (figlio del poeta orlandino), Marco Bazzini (Esperto in gestione di beni museali), Domenica Sindoni (Prof. di Latino e Greco presso Liceo “L. Piccolo” di Capo d’Orlando) e da Maria Grazia Insinga. La giuria quest’anno è impreziosita dalla presenza di Maria Attanasio, poetessa dalla voce tellurica.

    Condividi: