Sant’Agata Militello approva la Carta della Famiglia

    Sant’Agata Militello approva la Carta della Famiglia

    La Giunta Comunale di Sant’Agata di Militello ha approvato la delibera con la quale il Comune aderisce all’iniziativa del Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 20/09/2017 ai fini del rilascio sul territorio comunale della c.d. “Carta della Famiglia”, un’iniziativa rivolta ai nuclei familiari numerosi e con ISEE non superiore ad euro 30.000,00.
    La Carta Famiglia consentirà alle famiglie numerose ed in stato di bisogno l’accesso a sconti sull’acquisto di beni di consumo o servizi, ovvero a riduzioni tariffarie concessi dai soggetti pubblici o privati che intendano contribuire all’iniziativa.
    Nel caso la riduzione tariffaria sia concessa da soggetti pubblici, essi dovranno, in ogni caso, preservare il loro equilibrio di bilancio, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.
    Attraverso un apposito avviso pubblico predisposto dal Responsabile dell’area Infrastrutture e Politiche Sociali, ing Giovanni Amantea, verranno ricercate sul territorio le aziende disposte a praticare gli sconti collegati alla Carta della Famiglia, senza maggiori o nuovi oneri per la finanza pubblica.
    Inoltre, con la stessa delibera, è stato dato mandato al Responsabile dell’area Tributi, dott.ssa Giuseppina Smiriglia, di valutare la possibilità di inserire negli appositi regolamenti riduzioni di tariffe a favore dei fruitori della Carta della Famiglia secondo le modalità previste dal Decreto, per quanto concerne la fornitura di acqua e la raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi.
    Una volta operativa, la carta Famiglia la si potrà richiedere al Comune in cui risiedono i nuclei numerosi e con un Isee fino a 30 mila euro, e potrà garantire riduzioni dal 5 al 20% sui prezzi di alimentari, cartoleria, medicine, abbigliamento, bollette, ristorazione, musei, centri sportivi, alberghi. A patto che negozi ed esercizi aderiscano all’iniziativa.
    I negozi che aderiranno all’iniziativa “Carta Famiglia”, esibiranno in vetrina il bollino “Amico di famiglia” qualora prevedano uno sconto pari o superiore al 5% rispetto al normale prezzo di listino, mentre gli esercizi commerciali con in vetrina il bollino “Sostenitore della famiglia” applicheranno uno sconto pari o superiore al 20%.
    “Ritengo che lo strumento della Carta Famiglia” – dichiara l’assessore al commercio Melinda Recupero – “rappresenti un valido ausilio per contribuire al mantenimento delle esigenze economiche del vivere quotidiano delle famiglie più bisognevoli, e per questo l’amministrazione comunale si impegnerà a promuoverlo tra i diversi operatori economici della città, che nei prossimi giorni saranno convocati dalla sottoscritta al fine di raccogliere informalmente le eventuali adesioni, che auspico siano più ampie possibili, prima della pubblicazione formale dell’avviso pubblico”.

    Condividi: