Al via il progetto Sprar Tusa alla presenza del Prefetto e dei...

    Al via il progetto Sprar Tusa alla presenza del Prefetto e dei sindaci dei Nebrodi

    Cominceranno lunedì 12 marzo alle attività del progetto “SPRAR” Tusa, inerente l’accoglienza per i rifugiati e i titolari di protezione internazionale, rivolto a tre nuclei familiari fino ad un massimo di dodici persone. L’Amministrazione comunale di Tusa, di concerto con il Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi, ha organizzato una conferenza dal titolo “L’accoglienza che verrà: superare le diffidenze e accogliere”. Il comune di Tusa è il primo dei Nebrodi che ha ricevuto il decreto di finanziamento per le attività inerenti lo SPRAR ma già anche gli altri comuni, così come da impegni presi con il Prefetto Francesca Accordino, hanno affidato la gestione del servizio oppure hanno predisposto bandi per affidare il servizio ad un ente gestore. Dopo il saluto del Sindaco, Angelo Tudisca e del Prefetto, interverranno Don Leonardo Maimone, Direttore della Caritas Diocesana di Patti; Mario Alvano, Segretario Generale ANCI Sicilia; Rossana Russo, Presidente della Coop. San Francesco, ente attuatore del progetto in ati con la coop il Geranio e infine Rosalia Zito, Responsabile del progetto SPRAR Tusa. All’evento parteciperanno inoltre tutti i sindaci dei Comuni Nebroidei, i quali con la loro presenza – dopo i fatti di Castell’Umberto – vogliono ribadire che sono favorevoli all’accoglienza dei migranti purché questa venga attuata nel rispetto dell’accordo ANCI- Ministero dell’interno. “Il nostro comune ha colto l’occasione di dimostrarsi ancora una volta grande nell’idea”, afferma il sindaco Tudisca. “Siamo un piccola comunità ma abbiamo una popolazione eccellente. Ciò è stato apprezzato dal Prefetto di Messina che per l’occasione ci onorerà – per la prima volta – con la sua presenza”, conclude.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.