Conti e personale, la Regione interroga i Comuni

    Conti e personale, la Regione interroga i Comuni

    In Sicilia comuni, liberi consorzi e città metropolitane avranno quattro mesi di tempo per trasmettere alla Regione le informative con i dati strutturali, contabili e quelli in materia di personale relativi al 2017 nell’ambito dell’applicazione delle norme su fabbisogni e costi standard: chi non rispetterà il termine dei 120 giorni subirà il blocco dei trasferimenti a qualunque titolo erogati fino a quando non si metterà in regola; l’elenco degli inadempienti inoltre sarà pubblicato sul sito del ministero dell’Interno. E’ quanto disposto dall’assessorato regionale alle Autonomie locali, guidato da Bernardette Grasso, con una circolare appena diramata agli amministratori locali. La distribuzione dei questionari agli enti locali comincerà il prossimo 15 marzo, se ne occuperà la società Sose come stabilito nel protocollo d’intesa che l’assessorato alle Autonomie locali, in raccordo con quello all’Economia, ha siglato con l’Anci Sicilia e che prevede il coinvolgimento anche dell’Ifel.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis