La Costa sogna i play-off di B ma resta in esilio al PalaMangano

    20

    Possibili play-off a parte l’Irritec Costa d’Orlando ritroverà in pianta stabile l’impianto di casa per le ultime due gare casalinghe della regular season del girone D di serie B. Intanto la società comunica ufficialmente che la gara contro la BPC Virtus Cassino, valida per la ventiseiesima giornata, si giocherà in anticipo sabato 17 marzo, con inizio alle ore 18:00 presso il “Palasport Mangano” di Sant’Agata di Militello. Purtroppo, nonostante oggi il comune di Capo d’Orlando abbia reso noto che i lavori necessari a rendere agibile il “PalaValenti” sono finalmente terminati, si attende ancora l’omologazione della struttura di via Andrea Doria da parte della FIP e il via libera dalla questura per poter disputare le gare interne in presenza di pubblico ed i tempi tecnici per avere l’ok prima di domenica sembrano non esserci. Intanto la squadra si allena regolarmente nell’ìmpianto di via Andrea Doria e col morale alle stelle dopo aver raggiunto il primo traguardo stagionale, ovvero una meritata salvezza con cinque turni d’anticipo. Dopo il successo per 72-83 in trasferta su Venafro, la classifica parla chiaro, con i paladini in zona play-off. Le reazioni in casa biancorossa sono positive ma anche ambiziose, come si percepisce dalle parole di coach Giuseppe Condello dopo la gara: «Sono molto soddisfatto della nostra prova – ha affermato l’allenatore paladino –. Avevamo preparato bene la partita e siamo riusciti a contenere una squadra molto pericolosa offensivamente come Venafro. Non era facile senza Forte e con Sorrentino a mezzo servizio per un problema al tendine d’achille. Devo ringraziare tutti per la prestazione di carattere offerta, in particolare Munastra. Ho rivisto il Luca che conoscevo e sono davvero contento. Ieri sera mi sentivo appagato per il risultato acquisito ma poi in me è scattato qualcosa e ho stimoli ancora più grandi. Possiamo rendere speciale questa stagione. Ora è giusto credere ai play-off. Lo penso io e lo pensa tutta la squadra. Quindi prepariamoci per raggiungere un nuovo obiettivo e trasformare quello che ad inizio anno poteva sembrare un sogno in una splendida realtà».