Le Giornate del FAI, per riscoprire la bellezza dimenticata

    152

    Si rinnova l’appuntamento con le Giornate Fai di primavera, l’iniziativa giunta alla 26^ edizione. Dal 1993, il terzo weekend di marzo, l’obiettivo è quello di scoprire o riscoprire la bellezza che ci circonda e che spesso passa inosservata o, peggio, dimenticata e deturpata. In Provincia di Messina, ecco le manifestazioni programmate: Visita al Teleposto Meteorologico di Messina, conosciuto con il nome di “Osservatorio”. Un´articolazione di lunga e provata tradizione dell´Aeronautica Militare e del Servizio Meteorologico Nazionale. Visita alla Chiesa di Sant´Antonio da Padova, luogo normalmente chiuso al pubblico, e il Museo di Arte Sacra dei Santi Nicolò e Giacomo entrambi a Capizzi; e poi l´itinerario naturalistico dedicato ai “Nebrodi: la via greco-bizantina, da Alcara Li Fusi (con aperture eccezionali riservate solo agli iscritti FAI) a San Marco d´Alunzio”. Il Gruppo FAI Giardini Naxos Taormina propone visite alla Basilica dei SS. Pietro e Paolo D´Agrò, considerata, dopo le grandi cattedrali, il monumento più complesso costruito il Sicilia in epoca normanna.