Regione, Sgarbi lascia: “Non ho scelto io”

    164

    “Il presidente Musumeci non vede l’ora che io me ne vada. Non sarò più assessore ai Beni culturali. Hanno deciso loro che me ne devo andare, non ho scelto io”. A parlare è il quasi ex assessore ai Beni culturali della regione, Vittorio Sgarbi, a margine della presentazione della mostra “Antonello incontra Laurana”, inaugurata a Palermo. “Il presidente della Regione mi ha chiamato dicendo che la situazione era insostenibile, credo forse perché ci sono i Cinque stelle alla porta. Il patto che prevedeva – ha proseguito – le mie dimissioni qualora fossi diventato ministro. Forse, visto che difficilmente diventerò ministro, sarei rimasto assessore qui. Però avevo bisogno di capire come vanno le cose, la situazione è ancora incerta”. Sul suo futuro da eventuale Ministro, così come era stato paventato nella scorsa campagna elettorale nelle politiche – a seguito di cui Sgarbi non è stato eletto deputato poichè ha perso il seggio contro il leader del Movimento 5 Stelle Di Maio – dice che avrebbe una possibilità su cinque di farlo, quindi solo in caso di un Governo di centrodestra.