Impianti di compostaggio, pronto il bando da 29 milioni

    Impianti di compostaggio, pronto il bando da 29 milioni

    Sono 22 i Comuni dei Nebrodi (165 in tutta la Sicilia) interessati al bando che già questa settimana dovrebbe essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione e che destina 29 milioni di euro per l’acquisto o la realizzazione di impianti di compostaggio in cui smaltire la frazione umida dei rifiuti differenziati. L’obiettivo è quello di diminuire la quantità di rifiuti che finiscono in discarica.
    i tratta di impianti di compostaggio di prossimità, piccole strutture in grado di evitare un grave problema per i Comuni, quello cioè di far correre i camion pieni di rifiuti in giro per tutta la Sicilia. Sono 165 i Comuni che otterranno i fondi per la realizzazione di questi impianti dove si stima che potranno essere smaltite 34 mila tonnellate di rifiuti organici, abbassando così la quantità che dovrebbe andare nelle discariche o negli impianti di compostaggio più grandi a cui fanno riferimento tantissime città siciliane. L’assessore regionale ai Rifiuti e ai Servizi di Pubblica Utilità Alberto Pierobon ipotizza che in tre mesi gli impianti possano entrare in funzione. I Comuni dei Nebrodi interessati dal bando sono  San Fratello, Caronia, Capizzi, Castell’Umberto, Sant’Angelo di Brolo, Tusa,  Sinagra, Galati Mamertino, Cesarò, San Marco D’Alunzio, Alcara Li Fusi, Longi, San Teodoro, Pettineo, Militello Rosmarino, Castel di Lucio, San Salvatore di Fitalia, Santa Domenica Vittoria, Mirto, Reitano, Motta d’Affermo, Floresta.

    Condividi: