Nasce a Patti l’Unione dei commercianti pattesi

    Nasce a Patti l’Unione dei commercianti pattesi

    Nasce a Patti l’ Unione dei commercianti pattesi. La nuova associazione, che può già contare su circa 40 tesserati, nasce con lo scopo di creare un importante tavolo di lavoro, di discussione e di confronto su tutto il territorio comunale. Compongono il consiglio direttivo: Teodoro Cafarelli (Presidente), Manuela Stroscio (Vicepresidente), Maria Giovenco (Vicepresidente). Enzo Di Luca Lutupitto (Segretario), Massimo Aliberto (Tesoriere).
    Questa nuova realtà, che può contare già su circa 40 tesserati, nasce con lo scopo di creare un importante tavolo di lavoro, di discussione e di confronto su tutto il territorio comunale.
    “E’ importante sottolineare l’apertura, da parte nostra, a tutte le realtà commerciali pattesi, ovunque esse siano ubicate. L’ormai certificata crisi economica degli ultimi anni, che non ha risparmiato il nostro territorio portando alla chiusura di attività per noi storiche, ci ha spinti a fare una profonda riflessione sulla necessità, imprescindibile di fare squadra per poter avere un confronto continuo sulle varie problematiche che la nostra categoria si trova giornalmente ad affrontare” scrive il direttivo in una nota.
    “Riteniamo sia importante unire forze e soprattutto idee anche nel tentativo di ridare slancio e freschezza al nostro modo di fare commercio che, non va dimenticato, è anche una forma di servizio fornito alla cittadinanza e non solo. Nei nostri intenti c’è quindi la volontà di costituire in primis, un tavolo di confronto interno su linee comuni quali l’organizzazione di eventi, periodi speciali di promozione, condotta e decoro della propria attività commerciale. Come primo passo chiederemo all’amministrazione comunale un incontro per la discussione di eventuali programmi, nonché strategie future e imminenti. Dalla viabilità al decoro urbano; dall’organizzazione di eventi alla tenuta e conservazione del patrimonio storico-culturale. Successivamente cercheremo di incontrare tutte le realtà associative del territorio che rappresentano in diversi settori, una vera e propria risorsa di idee e lavoro, fondamentali in un periodo in cui anche le idee come le risorse latitano”.
    “L’auspicio è quindi quello di avere un tavolo continuo di confronto con tutti quelli che hanno a cuore la nostra città. Riteniamo infatti, che da un dibattito sereno e determinato con tutte queste forze attive, ci sia una concreta possibilità di crescita. In un’era in cui la tendenza all’isolamento sociale è sempre più marcata, il bisogno di incontrarsi e di parlarsi di più è sempre più necessario. Rinnoviamo quindi l’invito a tutte le attività commerciali di Patti, siano esse del centro, Marina di Patti o delle frazioni, affinchè questa nuova realtà possa sempre meglio assumere i connotati di una grande famiglia, culla di idee e amore per la nostra città”.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis