Auf Wiedersehen Pietro Scibetta e grazie di tutto

    Auf Wiedersehen Pietro Scibetta e grazie di tutto

    In attesa del probabile arrivo del giovane ma gia’ rodato ed affidabile Marco Ramondino, in scadenza con Casale Monferrato che ha portato alla finale play-off di serie A2, l’Orlandina Basket, tradita dal mancato rispetto della parola di Andrea Mazzon che col contratto firmato dal patron Sindoni ha tergiversato fino a firmare con Ravenna del nuovo gm Josè Trovato, il club paladino perde una preziosa pedina che dietro le quinte ha rappresentato di certo un elemento indispensabile nel veicolare il buon nome della societa’. Infatti i paladini hanno raggiunto un accordo consensuale per la risoluzione del rapporto professionale con il direttore dell’area comunicazione Pietro Scibetta. “A conclusione della collaborazione con Pietro Scibetta – dichiara Enzo Sindoni -, l’Orlandina Basket rivolge un sentito ringraziamento per l’attività svolta in una impegnativa stagione che ha visto la nostra squadra impegnata anche sul fronte continentale. Lavorare con un professionista del suo calibro ha permesso alla nostra società di accrescere il proprio patrimonio di competenza e capacità professionale in ambito comunicativo. Auguriamo a Pietro un futuro di crescita ulteriore e successi professionali all’altezza delle sue aspettative. Sarebbe il giusto riconoscimento alla sua grande competenza cestistica”. Immediata la replica dell’ex responsabile area comunicazione. “Grazie a Enzo Sindoni per le sue parole – scrive Scibetta -, a Peppe Sindoni per avermi scelto, a tutte le persone che hanno lavorato con me, ai giornalisti e a tutti coloro che hanno sempre dimostrato simpatia e disponibilità in una stagione sicuramente molto difficile ma anche molto formativa. A presto e good luck Orlandina Basket”. Ed a presto e buona fortuna lo auguriamo anche noi ad un professionista che in maniera compassata come la sua indole ha fatto davvero crescere il settore comunicativo dell’Orlandina, collaborando ad ogni esigenza di noi giornalisti ed in particolare mettendosi a disposizione dell’emittente che mi pregio di dirigere, Radio Italia anni 60, non facendo mai mancare il suo supporto tranne rare e scusabili eccezioni in una stagione ahinoi avara di vittorie. Grazie Pietro ed a bientot.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.