Ad Acquedolci danneggiato un cartellone pubblicitario

    245

    Un episodio spiacevole che ha provocato danni quasi solo morali ha scosso la vigilia della terza giornata di Promozione che, comunque, ha visto le due squadre acquedolcesi vincere convincere a conferma che per i play-off e l’Eccellenza tutti dovranno fare i conti con loro. Infatti – come rende noto l’Acquedolci – presso lo stadio comunale Latteri-Scaffidi è stato danneggiato indiscriminatamente un cartellone pubblicitario relativo ad uno dei main sponsor della società. “Un’azione mirata ad occultare volutamente la scritta del cognome e il logo della squadra – dichiara il club – . Il gesto, vile e inqualificabile, suscita sgomento e amarezza offendendo in primis il Presidente Giuseppe Rosignolo e il fratello Giacomo, anch’egli nostro dirigente, l’azienda che rappresentano, l’Asd Acquedolci, nonché tutta la comunità sportiva e non di Acquedolci. Abbiamo sempre interpretato lo Sport come un viatico di convivenza civile e aggregativa. Abbiamo subito altri torti (banner coperti ingiustificatamente da teli, cartelloni distrutti, materiale tecnico rubato, striscioni stupidamente denigratori), senza MAI rispondere e continuando a lavorare sodo, con educazione e rispetto, verso TUTTI. Abbiamo creduto nel buon senso e portato avanti sempre rapporti pacifici e di collaborazione, perseverando con il modus operandi del nostro Presidente. La vigliaccheria di chi compie gesti simili non ci consentirà di individuare il colpevole e, oggi come in passato, i responsabili resteranno impuniti. Questa volta, però, i fatti verranno denunciati alle autorità competenti e il nostro Presidente ha già incaricato i proprio legali. Abbiamo un grande cuore e saremo pronti ad accogliere a braccia aperte colui che si è reso artefice di cotanta “espressione artistica”. Ci limiteremo a fargli comprendere che lui non rappresenta la nostra comunità e che gesti di questo tipo, prima o dopo, ritornano indietro. La continua aggressione nei nostri confronti NON fermerà le nostre attività. Il nostro Presidente, la sua famiglia, non permetterà che per colpa di “pochi” venga meno il suo contributo e il suo sostegno alla Asd Acquedolci e a noi tutti. Un NOI inteso come Società, come Comunità, come Acquedolci, come tutto. Non aggiungiamo altro e non vogliamo fare altri commenti. Eviteremo polemiche e, come sappiamo fare, continueremo a fare ciò che ci piace”. Il primo gesto di solidarieta’ è arrivato dai cugini. “La Polisportiva Acquedolcese – scrive sul profilo fb – si dissocia e condanna quanto accaduto nella notte al cartellone pubblicitario sito nel campo comunale “Latteri-Scaffidi”. Non compete a noi valutare natura e tipologia del gesto. Vogliamo mostrare la piena affettuosa e leale solidarietà’ all’amico Rosignolo e all’ Asd Acquedolci. Per chi è impegnato quotidianamente nel recupero delle strutture e del decoro del paese, gli atti vandalici provocano un sentimento di rabbia ed amarezza. Sarebbe un onore ed un piacere, per la Polisportiva Acquedolcese provvedere al ripristino del cartellone al fine di dimostrare che le rivalità tra le due società rimangono puramente sportive e condannare nella maniera più categorica questi gesti vigliacchi”.