L’Orlandina trova 2 punti e mentalita’ vincente sotto l’albero

    L’Orlandina trova 2 punti e mentalita’ vincente sotto l’albero

    La Benfapp Capo d’Orlando sale dunque a quota 16 punti, consolidandosi al terzo posto in classifica, in coabitazione con Casale Monferrato, Rieti e Latina, con quest’ultima che sarà la prossima avversaria domenica 30 dicembre alle 18.00 al PalaSikeliArchivi, nella giornata biancoazzurra, ovvero con abbonamenti sospesi. Ecco le dichiarazioni post trionfo di Voghera. Marco Sodini: «E’ sicuramente una vittoria importante per noi, ci consolida ai primi posti in classifica e contro Tortona non era facile vincere. Non è la partita che avrei voluto giocare, abbiamo accettato il ritmo basso di Tortona e loro sono stati bravi a contenere Bruttini e Parks sotto canestro. Nel primo tempo sono riusciti a frenare anche Triche, che però si è rifatto abbondantemente nel secondo. La realtà è che in una partita del genere, dura, maschia, abbiamo dimostrato una grande mentalità. Andare sotto di 6 punti nel terzo quarto, poi sorpassarli e gestire l’incontro nonostante la stanchezza è sintomo di maturità. A fine gara Brandon Triche si è scusato per aver forzato alcuni possessi, dicendo che era un po’ giù di gambe, ma nonostante questo ha segnato ancora una volta 30 punti, penso che possiamo perdonarlo… Per la classifica è certamente un passo in avanti, era importante consolidare il terzo posto e farlo con la quarta vittoria in trasferta è un segnale importante per le nostre avversarie. Concludo augurando a tutti gli Orlandini buone feste e un Sereno Natale»!

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.