Milazzo: sequestrata discarica interrata alla foce del Torrente Mela

    Milazzo: sequestrata discarica interrata alla foce del Torrente Mela

    Gli uomini della Guardia Costiera di Milazzo hanno sequestrato un’area demaniale a ridosso del torrente Mela, dopo che le ultime mareggiate hanno fatto emergere una discarica di rifiuti sotto un terrapieno.
    L’attività è stata avviata su segnalazione del Sindaco del Comune di Milazzo. La discarica è venuta alla luce a seguito delle recenti mareggiate e dei conseguenti fenomeni di erosione della costa, che hanno interessato il litorale tra Barcellona e Milazzo, in prossimità della foce del Torrente Mela. In quella zona, infatti, il terrapieno prospiciente la spiaggia è interessato dalla presenza di rifiuti interrati e costituiti da varie tipologie di materiali quali scarti di lavorazione edile, plastica, vetro, pneumatici, gomma di vario genere e rifiuti solidi urbani.
    L’area demaniale marittima interessata, che si estende per circa 160 metri lineari sulla linea fronte mare e verosimilmente con un’ampiezza di circa 50 metri verso l’entroterra, per una superficie complessiva di circa 8000 mq, è stata posta sotto sequestro dal personale della Guardia costiera di Milazzo, che ha altresì redatto apposita informativa di reato alla competente autorità giudiziaria, ipotizzando il deposito/abbandono incontrollato di rifiuti.
    La Capitaneria di Porto di Milazzo ha, inoltre, comunicato l’esito del controllo anche agli altri enti competenti al fine di avviare ogni utile iniziativa finalizzata all’esatta definizione dell’ampiezza dell’area interessata dalla presenza di rifiuti interrati, alla eventuale interdizione del sito nonché alle operazioni di bonifica, a tutela della igiene e salute pubblica.

    Condividi:
    villa pacis
    villa pacis
    villa pacis