Home Politica Brolo, interrogazione sulle concessioni cimiteriali

Brolo, interrogazione sulle concessioni cimiteriali

411

Le concessioni cimiteriali sono argomento di una interrogazione presentata dal Consigliere Comunale di Brolo Cono Condipodero. Nell’atto ispettivo, il Consigliere di minoranza fa presente di aver raccolto “diverse segnalazioni sulle modalità di assegnazione dei loculi e di ritardi sulla tempistica relativa all’assegnazione stessa”. Allo stesso tempo, si legge ancora, il Comune di Brolo “ha riacquisito la disponibilità di numerosi loculi cimiteriali per revoca o scadenza delle concessioni e che numerose concessioni sono state autorizzate anteriormente all’adozione del nuovo regolamento cimiteriale approvato lo scorso 28.12.2018”.
Per questo, Condipodero chiede “sulla scorta di quali criteri, nel corso dell’ultimo anno (2018) sono state revocate le concessioni cimiteriali, quali criteri ha seguito l’amministrazione nella riassegnazione dei suddetti loculi e nell’assegnazione di quelli nuovi e se risulta rispettato l’ordine cronologico delle domande pervenute al protocollo dell’Ente”.
Non si è fatta attendere la replica dell’Amministrazione Comunale di Brolo: “Abbiamo sempre agito nel rispetto assoluto delle norme – si legge in una nota – ma cogliamo l’occasione per ricordare al Consigliere Condipodero che in questi quasi 5 anni di amministrazione Ricciardello abbiamo realizzato oltre 250 loculi dando un po’ di dignità a coloro (tantissimi) che avevano i propri cari tumulati in tombe a prestito.
Oggi, infatti, all’interno del cimitero comunale non vi è una sola persona che abbia un caro defunto in una tomba in prestito.
E tutte le assegnazioni sono state fatte rispettando il regolamento comunale. Piuttosto – conclude la nota – il Condipodero, da consigliere di maggioranza, avrebbe potuto fare l’interrogazione quando in questo Comune si vendevano i loculi solamente sulla carta intascandosi i soldi senza dare alcuna concessione in cambio”.