Home In primo piano “I luoghi del cuore”, successo per il Caffè Galante di Patti

“I luoghi del cuore”, successo per il Caffè Galante di Patti

818

Divulgati oggi dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, i risultati della nona edizione del censimento “I luoghi del cuore”, avente l’obiettivo di valorizzare il patrimonio artistico e naturalistico nazionale che, attualmente, necessita di interventi di recupero e salvaguardia. Si è trattato di un vero e proprio successo considerato che, complessivamente, i voti espressi sono stati pari a 2.227.847, per un totale di 37.237 luoghi oggetto di preferenze e dell’80,6% di comuni italiani coinvolti.
Come già raccontato da Anni60news, protagonista di questa edizione de “I luoghi del cuore” è stato anche il Caffè Galante di Patti, storico locale in stile Liberty – unico ad aver mantenuto, in Sicilia, l’architettura e l’assetto originari – in cui erano soliti riunirsi, oltre ad altri intellettuali ed artisti, il poeta premio Nobel Salvatore Quasimodo e gli amici componenti della “brigata” cantata in “Vento a Tindari”; fu anche il luogo che vide la nascita e la crescita dello storico giornale “Vita Nostra”. Il Caffè Galante ha ottenuto notevoli consensi: infatti, grazie agli sforzi del suo titolare, Nino Galante e del comitato a sostegno della candidatura dello storico locale, il risultato conseguito è stato pari a 4605 voti, che sono valsi il novantatreesimo posto a livello nazionale, l’ottavo in Sicilia, il secondo in Provincia di Messina ed addirittura il primo posto in Italia nella categoria dei Negozi Storici.
La partecipazione del Caffè Galante a “I luoghi del cuore” non è una novità, ma la progettazione più accurata e una più ampia partecipazione hanno determinato il brillante risultato di questa edizione. L’obiettivo fondamentale era quello del superamento della soglia dei duemila voti: infatti, secondo il regolamento del FAI, da parte di quest’ultimo e dell’istituto bancario Intesa Sanpaolo saranno destinati 400.000 euro per le finalità di salvaguardia del patrimonio artistico e naturalistico. Una parte della somma è destinata ai tre vincitori a livello nazionale, mentre la cifra restante verrà assegnata attraverso le “Linee Guida per la selezione degli interventi”, un bando a cui possono partecipare tutti i luoghi che hanno raggiunto la soglia minima dei 2000 voti, mediante la presentazione di progetti concreti.
Pertanto, con riferimento al Caffè Galante, è stato raggiunto il diritto di partecipare alla fase successiva, la quale consente la presentazione di un progetto volto a chiedere un intervento di restauro.
A livello nazionale, il primo posto è andato a Monte Pisano, Calci e Vicopisano (PI), con 114.670 voti, il secondo al Fiume Oreto di Palermo, con 83.138 voti, il terzo all’Antico Stabilimento Termale di Porretta Terme (BO), con 75.740 voti.
Con riferimento alla Provincia di Messina, oltre al descritto successo del Caffè Galante, la palma del vincitore va alla Chiesa di Santa Maria della Scala di Messina, detta La Badiazza, con 9006 voti complessivi ed equivalenti al quarantaduesimo posto nella classifica nazionale.