Home Cronaca Truffe all’INPS: salgono a 94 gli indagati nella maxi inchiesta

Truffe all’INPS: salgono a 94 gli indagati nella maxi inchiesta

312

Salgono a 94 gli indagati nell’indagine sulle presunte truffe ai danni dell’INPS. E’ stata infatti conclusa anche la nuova tranche delle indagini preliminari. La Procura ha messo sotto inchiesta altre 68 persone, che insieme ai 26 indagati iniziali, raggiungono le 94 unità inquisite. Nell’indagine vengono inseriti, dunque, tutti gli intestatari delle pratiche con cui sarebbe stato raggirato l’istituto di previdenza sociale, attraverso i servigi di 26 tra medici, avvocati, consulenti tecnici e gestori di patronati già destinatari di avvisi di garanzia nei giorni scorsi.
I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2009 ed il 2014.
Ad alcuni indagati sarebbero state accertate cardiopatie poi attestate falsamente in certificati. In altri casi sarebbero stati prodotti certificati falsi nella causa previdenziale pendente davanti al Tribunale di Messina al fine di ingannare il Ctu nominato nell’esecuzione della perizia. Praticamente tramite artifici e raggiri gli indagati puntavano al riconoscimento del beneficio di indennità per l’accompagnamento.