Home Attualita' “Come il computer ha cambiato il mondo”: incontro a Patti

“Come il computer ha cambiato il mondo”: incontro a Patti

167

L’Associazione culturale pattese “Club Amici di Salvatore Quasimodo”, nell’ambito del calendario degli eventi previsti per il 2019 proporrà, il prossimo 9 febbraio a partire dalle ore 15:00, presso la sala conferenze del Comune di Patti di Piazza Mario Sciacca, un interessante e più che mai attuale incontro su “Come il computer ha cambiato il mondo” – “Storia dell’evoluzione del computer con l’esposizione di alcuni modelli storici del Vintage Computer Club Italia”.
Sarà certamente l’occasione per compiere un’approfondita riflessione su uno strumento che, ormai da decenni a questa parte, ha rivoluzionato il modo di vivere dell’intera società mondiale, sia a livello globale che incidendo sia direttamente che indirettamente sulla vita di ciascun cittadino. Il progetto dell’evento è stato sviluppato e coordinato da Enrico Prinzi, attento osservatore delle evoluzioni sociali che la tecnologia ha man mano provocato. Una prima fase, a partire dalle ore 15:00, sarà dedicata all’esposizione di alcuni modelli ormai storici, appartenenti al Vintage Computer Club Italia; un momento successivo, a partire dalle 17:30 sarà dedicato, invece, alla relazione dal cofondatore di quest’ultimo e membro del Museo dell’Informatica Funzionante, Alessandro Polito, il quale interverrà sul tema “Quando il computer divenne personal”.
Come evidenziato da una nota del Club Amici di Salvatore Quasimodo, l’oggetto di riflessione è essenzialmente il ruolo rivestito dal computer: “il computer, nato inizialmente come strumento di calcolo, è diventato in pochi decenni una di quelle invenzioni che hanno rivoluzionato la nostra vita. Pochi avrebbero immaginato 50 anni fa che tutta l’informazione possibile, dati, suoni, immagini, video, potesse essere digitalizzata ed elaborata da un piccolo computer alla portata di tutti”; pertanto, l’incontro ha la finalità di “approfondire e capire il trait d’union tra vecchie tecnologie e il futuro della creazione in questo settore” e, inoltre, di “ricostruire la storia dell’evoluzione del computer anche con l’esposizione di alcuni modelli storici del Vintage Computer Club Italia, associazione culturale il cui scopo è quello di promuovere, preservare, divulgare tutto ciò che è inerente la Storia dell’Informatica”.
Pertanto, l’appuntamento è certamente imperdibile per tutti gli appassionati di informatica e per quanti si dimostrano interessati ai cambiamenti socio-economici e culturali che il computer ha prodotto.