Home Attualita' Il Giro d’Italia nel 2021 partirà dalla Sicilia, con la spinta di...

Il Giro d’Italia nel 2021 partirà dalla Sicilia, con la spinta di sei milioni e mezzo

273

Il Giro d’Italia, la famosa corsa a tappe di ciclismo, partirà dalla Sicilia nell’edizione del 2021. E costerà “solo” sei milioni e mezzo. Un matrimonio sfarzoso, quello della Regione, con le due ruote. Infatti, il Governo guidato da Nello Musumeci, su proposta dell’Assessore al Tursimo Sandro Pappalardo, ha stanziato complessivamente 11 milioni di euro, oltre Iva, per il Giro d’Italia del 2020 e del 2021, oltre a tre edizioni del Giro di Sicilia.
I finanziamenti sono prelevati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione territoriale, e così ripartiti: 6,5 milioni per il Giro del 2021 (che partirà proprio dalla Sicilia), un milione al Giro del 2020 e 1,2 milioni per ciascuna delle prossime tre edizioni del Giro di Sicilia. L’Assessore Pappalardo, per giustificare la spesa, si è basato su uno studio compiuto dall’Università di Catania sulle  sono stati affidati per la comunicazione a Rcs Sport “essendo questa società titolare unica dei due marchi”. Soltanto la partenza del Giro d’Italia del 2021 dalla Sicilia costerà alle casse regionali 6 milioni di euro più iva. A volere con forza questa spesa è stato l’assessore al Turismo Sandro Pappalardo. Che come base per giustificare questa spesa ha utilizzato uno studio dell’Università di Catania che ha analizzato gli effetti del Giro d’Italia che nel 2018 ha fatto tappa in Sicilia.