Home In primo piano Femminicidio a Messina: in carcere Christian Ioppolo, bandiere a mezz’asta in...

Femminicidio a Messina: in carcere Christian Ioppolo, bandiere a mezz’asta in Comune

606

Ha lasciato la Questura alle 23, dopo dieci ore di interrogatorio, l’omicida reo confesso di Alessandra Immacolata Musarra. Christian Ioppolo, 26 anni è stato condotto nel carcere di Gazzi con l’accusa di omicidio. La vittima, 29 anni, era la sua compagna dallo scorso aprile, ma il loro è stato un amore contrastato. Dopo un periodo di convivenza Alessandra aveva deciso di vivere da sola, anche se Cristian andava spesso a trovarla. Mercoledì sera la violenta lite è sfociata in tragedia: Christian l’ha colpita con calci e pugni fino ad ucciderla. A scoprire il corpo della ragazza è stato il padre.
La morte violenta di Alessandra ha sconvolto Messina: il Sindaco Cateno De Luca ha scritto su Facebook che oggi e domani “le bandiere di Palazzo Zanca sventoleranno a mezz’asta in segno di lutto. Non ci resta che pregare per Alessandra ed i suoi cari con la speranza che certi uomini sfoghino il loro senso di inferiorità rispetto alla donna con altri gesti ed altre forme compensative delle proprie psicosi”.
Intanto, questa sera in Piazza Cairoli, dalle 18 alle 19.30, si terrà un un presidio spontaneo per ricordare Alessandra Musarra. Sarà una catena umana femminile, ma “è gradita la presenza di uomini che ci credono profondamente”, specificano le organizzatrici.