Home In primo piano La tragedia di Sebastiano Tusa, bandiere a mezz’asta negli uffici della Regione

La tragedia di Sebastiano Tusa, bandiere a mezz’asta negli uffici della Regione

133

Bandiere a mezz’asta in tutti gli uffici regionali per la morte dell’Assessore Regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa, morto nell’incidente aereo di ieri in Etiopia. Lo ha disposto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.
Profono il legame di Tusa anche con la provincia di Messina, visto che il padre, famoso archeologo, era originario di Mistretta, mentre la madre, numismatica, era nata a Barcellona Pozzo di Gotto. Il Sindaco di Barcellona, Roberto Materia ricorda la figura di Sebastiano Tusa “legato alla nostra città da un profondo e, sinceramente ricambiato, sentimento di affetto oltre che di appartenenza per la madre, prof.ssa Aldina Cutroni Tusa, che ne era nativa e che, proprio lo scorso anno, è stata celebrata con la dedica di una piazza alla sua memoria. In quella, come in tantissime altre occasioni – ha ricordato il sindaco, Roberto Materia – abbiamo avuto il piacere e l’onore di apprezzare la grande valenza dell’archeologo, del politico e dell’uomo ma, innanzitutto, dell’amico Sebastiano Tusa a cui vanno il nostro commosso e addolorato ricordo e il sincero cordoglio alla moglie, Patrizia Li Vigni, ed ai figli”.
Sebastiano Tusa dove essere ospite a Brolo il prossimo 25 marzo in un convegno-studio sul centro storico dal titolo “Bianca terra”, curato da Salvatore Gentile e dall’Ordine degli Architetti che, in una nota, ricorda l’archeologo scomparso. L’incontro di Brolo doveva servire “per auspicare una integrazione metodologica e una collaborazione fra architetti e archeologi, al fine di ottenere quei risultati cognitivi e produttivi utili per la conservazione, restauro e riuso monumentale che tutti si auspicano. Insomma “architettura per l’archeologia / archeologia per l’architettura” come lui stesso amava dire”.