Home Sport Battuta a tavolino l’Orlandina prova nei play-off a riparare al torto subito

Battuta a tavolino l’Orlandina prova nei play-off a riparare al torto subito

384

Vinta moralmente e sul campo la regular season decisa poi a tavolino dalla Fip a vantaggio della Virtus Roma, alla Benfapp dei 10 successi di fila tocca provare a vincere anche la sorta di secondo campionato che, da sabato 27 a, potenzialmente, domenica 23 giugno, assegnera’ il terzo posto di serie A in palio per le squadre di A2, sperando che anche qua non gareggino tutte le componenti pure extracestistiche per far trionfare la favorita Treviso e che, magari, si liberi un altro posto se Torino non riuscira’ a risolvere i suoi gravi problemi economici. Ed i veneti, avendo un bilancio migliore, potranno sfruttare nell’eventuale gara5 della finalissima il fattore campo ed hanno anche deciso il calendario degli ottavi scegliendo di esordire domenica 28 e lasciando ai paladini l’anticipo a sabato 27, con garauno contro Ravenna, nona del girone Est, alle 20.30 al PalaSikeli Archivi che ospitera’ anche il secondo round lunedi 29 alla stessa ora, mentre poi la serie della parte alta del tabellone destro dei play-off, si spostera’ in Romagna per gara3 giovedi 2 ed eventuale gara4 sabato 4, con bella sempre a Capo d’Orlando martedi 7. «Sono orgoglioso di questi ragazzi – commenta coach Sodini nel dopo vittoria nel derby -. Oggi Simone Bellan, che veniva da 4 punti di media a partita lo scorso anno ha giocato una partita mostruosa. Lo stesso discorso vale per Murabito, Neri, Laganà, Mobio, che hanno colto al volo la grande occasione di giocare a Capo d’Orlando e per Capo d’Orlando. Mi vedete sorridente, ma in realtà sono amareggiato, incazzato perché oggi hanno toccato i miei giocatori. Molti di loro a fine partita hanno pianto. Siamo la squadra che ha vinto più partite sul campo, ma nonostante tutto non possiamo festeggiare. Faccio comunque i miei più sinceri complimenti alla Virtus Roma per la promozione. Prima della gara mi sono posto un quesito: abbiamo ragione noi a sviluppare giocatori di pallacanestro? Mi rispondo con la vittoria sul campo di oggi. Nonostante fossimo in emergenza, viste le assenze di Jacopo e Davide siamo stati in grado di fare 90 punti, di difendere alla morte per due quarti. È il campo che parla, è per questo che siamo incazzati. Ai miei ragazzi ho detto che abbiamo vinto la prima volta e che vinceremo anche la seconda. Abbiamo preso Joe Trapani, un ragazzo che era di alto livello, ma che è fermo da due anni. Vedremo in che condizioni arriverà. Avevamo pensato a lui in estate come quattro titolare di questa squadra, quando non pensavamo ancora a Parks. Io mi sento di dover fare i complimenti a chi qui ha perso, ma ha vinto questo campionato. Ma noi abbiamo un nuovo torneo da vincere, e faremo di tutto per vincerlo. Battere una squadra che qui non ha mai perso nel girone di ritorno non sarà facile. Questo è lo spirito che abbiamo sempre avuto e il rispetto reciproco nei confronti di giocatori e staff e di tutti coloro che ci stanno attorno, che hanno faticato tantissimo in questa stagione». «Per uno strano scherzo del destino – chiosa patron Sindoni ., nonostante abbiamo chiuso la stagione con il maggior numero di vittorie, non abbiamo vinto questo campionato. Sono triste ma fiducioso che affronteremo i playoff con questo spirito e questa voglia».