Home Aziende del territorio Brolo, in scena “Suono Amico” curato dagli studenti del Torricelli di Sant’Agata...

Brolo, in scena “Suono Amico” curato dagli studenti del Torricelli di Sant’Agata Militello

483
Nella foto, da sinistra: Basilio Bruno, Armando Percacciolo, Giuseppe Musotto, Santosvaldo Blogna, Flavio Gennaro, Gabriele Vitanza, Sabrina Gallà, Pino Cappello, Mangano Amintore, Paolo Rotelli, Manuel Miceli, Marco Cassarà, Ciro Carrabotta, Gregory Arcodia, Adriana Sgrò Thomas Granza, Francesco Saccone

Si è svolto nei giorni scorsi al PalaTenda di Brolo, uno spettacolo musicale organizzato dal professore Armando Percacciolo per i ragazzi dell’Istituto Comprensivo della città del Castello, che ha visto in scena gli allievi del Progetto P.O.N. “Suono Amico” realizzato presso l’I.T.I.S. Torricelli di Sant’Agata Militello, progettato dai professori interni all’Istituto Giuseppe e Giovanni Cappello e concretizzato dal Maestro Basilio Bruno in qualità di esperto esterno. Il momento musicale ha rappresentato il punto conclusivo di un percorso durante il quale gli strumentisti allievi del P.O.N., hanno avuto modo di accrescere le loro specifiche competenze musicali, trovando al contempo l’occasione per sviluppare e orientare sia le potenzialità individuali sia quelle relative al saper suonare in gruppo. Grande l’interesse dimostrato dai giovanissimi spettatori, coinvolti daSabrina Gallà, docente del “Torricelli”, che ha presentato lo spettacolo sotto forma di “Lezione-Concerto”, mostrando e spiegando tecnicamente, di brano in brano, i vari strumenti leader dell’ensemble. Particolarmente apprezzati e richiesti come bis in finale, sono stati i brani “Perfect” di Ed Sheeran e “Hallelujah” di Leonard Cohen, magistralmente eseguiti dall’allievo cantante Gabriele Vitanza e da tutto l’ensemble composto da Thomas Granza al Clarinetto, Adriana Sgrò al sax tenore, Giuseppe Musetto Marco Cassarà, Santosvaldo Blogna, Gregory Arcodia alla tromba, Manuel Miceli al filicorno soprano, Francesco Saccone al PianoForte, Ciro Carrabotta e Gennaro Flavio alla batteria, mentre i professori Giuseppe Cappello e Bruno Basilio hanno suonato, rispettivamente, alla chitarra elettrica e al basso elettrico. “L’evento ha rappresentato una proposta educativa volta a promuovere un avvicinamento alternativo alla conoscenza degli strumenti e della musica, consentendo al contempo di “vivere la musica” come elemento di aggregazione e comunicazione”, ci ha detto Sabrina Gallà. In questo spettacolo, ha trovato spazio anche un momento dedicato alla “poesia” che ha emozionato tutti nel pieno del concerto. Dopo l’esecuzione di uno dei più poetici brani della storia della musica Pop, Imagine dei Beatles, infatti, un alunno della II Trasporti del Torricelli, Paolo Rotelli, ha voluto leggere una suo testo poetico realizzato durante le ore del progetto di “scrittura creativa”. Il ragazzo, sulle note della chitarra elettrica, ha declamato la sua poesia nella quale esprime una visione disincantata e critica della società di oggi ma intessuta di quell’Amore Universale che, nei ragazzi, si manifesta attraverso “i primi amori che aprono la strada giusta per inseguire la luce facendo amare questa vita che dà un senso ad ogni nostra fatica”. Amintore Mangano, accompagnatore di tutti i ragazzi del progetto all’evento brolese, ha chiuso lo spettacolo portando i saluti dei dirigenti scolastici Venera Maria Simeone del Torricelli e di Maria Ricciardello dell’Istituto Comprensivo di Brolo.