Home Attualita' Patti: Il successo del Caffè Galante a “I luoghi del cuore”, richiesta...

Patti: Il successo del Caffè Galante a “I luoghi del cuore”, richiesta d’intervento al FAI

274

Dopo il successo conseguito nell’ultima e recente edizione de “I luoghi del cuore” del FAI, Fondo Ambiente Italiano, finalizzato alla salvaguardia del patrimonio artistico e paesaggistico della Nazione, per lo storico Caffè Galante di Patti è tempo di passare alla fase successiva; per i beni classificatisi in posizione utile, infatti, vi sarà la possibilità di accedere a finanziamenti per il loro recupero, in base all’ammissibilità ed alla validità dei progetti presentati.

Ad impreziosire il risultato ottenuto dal Caffè Galante, luogo che ha ospitato alcuni tra i più importanti intellettuali ed artisti del ‘900 (si pensi, tra tutti, alle frequenti “visite” del Premio Nobel Salvatore Quasimodo, vi è sicuramente l’aver raggiunto il primo posto nella speciale classifica dei negozi storici in tutta Italia; segno, quest’ultimo, che il pregio culturale e dell’inconfondibile stile liberty meritano una seria e concreta considerazione.

Come comunicato dall’Associazione Caffè Galante, alle ore 15 del 12 Giugno si è chiuso il bando grazie al quale poteva essere presentata al FAI, Fondo Ambiente Italiano, una richiesta d’intervento per i “Luoghi del Cuore” che avevano raccolto almeno duemila voti durante il 9° Censimento svoltosi lo scorso anno.

Caffè Galante che, ricordiamo, aveva ottenuto 4605 voti, ha inoltrato la sua richiesta chiedendo il finanziamento del restauro della pensilina liberty che decora l’esterno dello storico locale. L’intervento sulla pensilina, in ferro battuto, che presenta varie parti ammalorate, ha l’obiettivo di arrestarne il degrado causato dagli agenti atmosferici e di ripristinarne le parti compromesse. Il costo dell’intervento è stato stimato in undicimila euro di cui, se la richiesta sarà accolta dal FAI, il 20% a carico della proprietà del bene.

Le richieste presentate saranno valutate da una commissione tecnica del FAI, sulla base dei parametri previsti dal bando, e i risultati resi noti nel mese di Novembre.

La richiesta al FAI è stata formalizzata dalla neonata Associazione Caffè Galante, il cui statuto, redatto in conformità a quanto previsto dal Codice del Terzo Settore (D. Lgs. 117/2017), la caratterizza come associazione senza fini di lucro, aperta a chiunque voglia farne parte. Tra gli scopi principali, ma non esclusivi, che l’associazione persegue vi è la promozione di iniziative e manifestazioni socio-culturali e l’attuazione di azioni che consentano di tutelare, valorizzare e promuovere il Caffè Galante.

Ricordiamo infine che tra i “Luoghi del Cuore” del 9° Censimento, Caffè Galante si è posizionato al 93° posto della classifica generale nazionale, al 7° posto di quella regionale, al 2° posto di quella provinciale, ed è risultato al 1° posto in Italia nella categoria dei negozi storici.

Benito Bisagni