Home Attualita' Valdina, approvato il progetto per la messa in sicurezza della scuola di...

Valdina, approvato il progetto per la messa in sicurezza della scuola di Fondachello

495

Destano preoccupazione le condizioni del plesso scolastico di Fondachello, a seguito della caduta di intonaci e calcinacci al piano terra. Per far fronte alla situazione di pericolo, la Giunta municipale di Valdina guidata dal sindaco Nino Di Stefano ha approvato in linea amministrativa la perizia tecnica/progetto di livello esecutivo dei lavori necessari alla messa in sicurezza urgente della scuola “Giovanni Paolo II” della frazione costiera. Il tutto al fine di inoltrare richiesta di finanziamento regionale (Legge 8 maggio 2018, n.8 – “Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2018. Legge di stabilità regionale” – Interventi di manutenzione straordinaria, aventi carattere di urgenza negli istituti scolastici. Circolare dello scorso 19 febbraio dell’assessorato all’Istruzione e alla Formazione professionale che ha fissato le modalità per accedere alle risorse). La situazione di pericolo con la caduta di intonaci e calcinacci nella zona esterna del piano terra era stata segnalata a fine maggio dalla dirigente dell’istituto comprensivo “D’Arrigo” di Venetico cui fa parte il plesso di Fondachello sollecitando l’intervento immediato dell’Amministrazione. Il responsabile dell’area tecnico-manutentiva, Fausto Cattafi ha assunto la qualità di Rup e si è costituito un gruppo di lavoro. Da un sopralluogo compiuto dal personale dell’ufficio tecnico comunale è stato redatto un verbale in cui sono state riportate numerose zone dove sussistono criticità determinate dallo stato di ammaloramento di parte di intonaco con pericolo di distacco e crollo e delle malte copriferro di diversi elementi della struttura dove ha sede la scuola. Situazioni di pericolo e cause sono state documentate nella perizia tecnica/progetto esecutivo stilata dal dirigente dell’area tecnica dove si rileva altresì che sussiste l’urgenza di effettuare lavori ed interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza del plesso. L’importo complessivo del progetto è di 28.716 euro. L’edificio accoglie infanzia, elementari e medie. A tal fine, è necessario un intervento immediato a fronte della ripresa, a settembre, dell’attività scolastica.