Home Politica Renato Mangano sulla “Vertenza Rifiuti”: “il Comune ha perso la bussola”

Renato Mangano sulla “Vertenza Rifiuti”: “il Comune ha perso la bussola”

391
cof

La vertenza rifiuti mantiene ancora un posto di primo piano nel dibattito politico di Capo d’Orlando. L’accordo al quale si stava lavorando per anticipare la chiusura del contratto stipulato tra il Comune di Capo d’Orlando e l’Ati che gestisce il servizio di raccolta e conferimento rifiuti è saltato. Pertanto il prossimo 31 luglio quasi 30 lavoratori impegnati nella raccolta di rifiuti rimarranno senza lavoro. In questa situazione di incertezza si inserisce la nota del consigliere comunale di minoranza Renato Mangano che reitera la propria richiesta di convocazione della conferenza dei capigruppo per tentare di trovare una soluzione alla “vertenza rifiuti”.

Di seguito il testo integrale della nota: “Riscontro ingiustificati ritardi, nonostante le reiterate sollecitazioni, per la convocazione della Conferenza dei capigruppo,al fine di valutare le più opportune e tempestive iniziative , compresa l’ Istituzione della Commissione Straordinaria di Studio e Consulenza, per la risoluzione della ” Vertenza Rifiuti” . Tutto ciò è ormai, improcrastinabile in considerazione che il prossimo 15 luglio, i 30 operai impegnati nei servizi ambientali potrebbero incrociare le braccia per l’ insostenibile situazione economica ,avendo maturato il quarto stipendio non percepito, nonché per la preannunciata rescissione unilaterale del contratto, con decorrenza 31 luglio, da parte del raggruppamento d’ imprese che gestisce i servizi sul territorio del comune paladino.
Rispettosi dei regolamenti consiliari e delle prerogative dei consiglieri comunali, nei prossimi giorni, se dovesse perdurare questa Ingiustificata Insensibilità istituzionale , prenderemo in considerazione anche l’ ipotesi dell’ ” Autoconvocazione del Consiglio Comunale “.
Solleciterò, altresì, il Collegio dei Revisori dei Conti, che ancora non ha riscontrato la mia richiesta di chiarimenti in merito e segnatamente la verifica delle dichiarazioni della Multiecoplast sul ” Rating Negativo” , del Comune di Capo d’Orlando, per scongiurare strumentali allarmismi in danno del richiamato ente locale, ovvero per accertare eventuali profili di ” Mala Gestio”.”