Home Politica Spadafora: i primi 100 giorni della Venuto, l’amaro bilancio di “Futuro Giovane...

Spadafora: i primi 100 giorni della Venuto, l’amaro bilancio di “Futuro Giovane 2.0”

389

Il movimento civico “Futuro Giovane 2.0”, giunto terzo alle ultime elezioni amministrative con il candidato sindaco Pippo D’Amico, dopo essere ripartito in chiave 2.0, pubblica una nota in cui “boccia” i primi 100 giorni dell’amministrazione guidata dal sindaco Tania Venuto. Una dura analisi punto su punto. 

«Spadafora risulta abbandonata, senza bussola, sporca ed evitata dai turisti. Le frazioni San Martino e Grangiara sono trascurate e piene di buche», si legge nel documento. 

«Nei primi 100 giorni il sindaco aveva promesso per il cimitero la costruzione di 75 loculi per chi è in celle prestate e, nonostante i proclami, nessun intervento di rilievo è stato effettuato», proseguono. «Ha organizzato -aggiungono- una festa del Santo Patrono scialba, buia e sottotono, che ha disaffezionato i cittadini e danneggiato i commercianti spadaforesi continuando ad escludere volontariamente dai festeggiamenti la zona Arcipretato».

Il movimento civico “Futuro Giovane 2.0” con il candidato sindaco Pippo D’Amico

Ed ecco l’affondo: «La situazione è grave ed allarmante -scrivono-, la smetta di sprecare inutilmente le forze sui social, censurando le critiche con un atteggiamento degno del peggior “regime”. Se in meno di un mese ha fatto ricredere assessori, consiglieri ed esperti che si erano “battuti per la sua vittoria”, figuriamoci la maggior parte dei cittadini, che ricordiamo non l’ha gradita politicamente! Evidenziamo che l’ha votata solo il 35% degli spadaforesi». 

Duro l’attacco anche in merito ai conti dell’ente: «Spadafora ha bisogno di un Sindaco che gestisca il presente e immagini un futuro con sviluppo economico-turistico, a tal proposito le ricordiamo che grazie all’incapacità della sua Amministrazione, i cittadini saranno ulteriormente gravatidalla nomina di un secondo commissario ad acta per l’approvazione del Consuntivo 2018 e il Previsionale 2019/2021».

E chiedono già le dimissioni: «Sindaco, assessori e consiglieri, se realmente siete in grado di andare avanti, proseguite, ma visto i risultati fallimentari, l’unica strada sono le dimissioni!».

«Futuro Giovane 2.0 -concludono- non assisterà silente a questa lenta agonia e invita movimenti, associazioni e cittadini a lavorare sin da subito alla costruzione di un’alternativa politica-amministrativa».

In merito alla carenza di loculi apprendiamo dall’ente che, per quanto riguarda il cimitero nuovo, il Genio civile ha rilasciato l’autorizzazione sismica per la costruzione di 75 cellari, i cui lavori sono stati già appaltati da tempo. Nel cimitero vecchio, invece, ne sono stati già installati 20 prefabbricati.