Home Attualita' Rocca di Capri Leone: attivato il nuovo pozzo comunale

Rocca di Capri Leone: attivato il nuovo pozzo comunale

110
dav

A un solo mese di distanza dal manifestarsi del disagio legato all’approvvigionamento idrico l’amministrazione comunale di Capri Leone è riuscita in queste ore ad attivare il nuovo pozzo comunale, realizzato in corsa contro il tempo, per consentire alla cittadinanza di trascorrere il periodo “caldo” di agosto senza disagi legati alla mancanza d’acqua, e di non avere altri problemi in futuro.

Dopo la prima settimana di luglio è apparso evidente che i consumi estivi della popolazione di Rocca avevano assunto proporzioni tali da non consentire al vecchio motore di ripristinare all’interno delle vasche comunali la quantità di acqua che l’utenza utilizzava. Per non rischiare il protrarsi di una emergenza che avrebbe causato disagi alla popolazione ed alle attività commerciali per i mesi di agosto e settembre era necessario prendere una decisione ed adottare dei provvedimenti in tempi rapidissimi.

Come già avvenuto nel 2017 a Capri Leone centro, l’amministrazione in carica ha voluto risolvere il problema in modo definitivo e, dopo aver emesso la necessaria ordinanza, ha immediatamente dato il via all’iter per la realizzazione di un nuovo pozzo che potesse ospitare un motore ed una pompa adeguati per spingere dalla piana (ricchissima d’acqua) ai serbatoi comunali, situati sopra l’abitato, un flusso idrico doppio rispetto alla capacità del vecchio impianto.

In soli 30 giorni, sono stati compiuti gli adempimenti burocratici, l’affidamento dei lavori, la trivellazione, la realizzazione del pozzo, il collocamento del motore, ed il raccordo che collega il pozzo alla condotta di risalita. Quindi, dopo i 5 giorni necessari per le analisi di conformità dell’acqua, il sindaco ha comunicato alla popolazione che il nuovo sistema di approvvigionamento può entrare in funzione.

La soluzione adottata consentirà ad una popolazione in continua crescita di affrontare i prossimi anni senza preoccupazioni. La concomitante presenza di 2 pozzi funzionanti permetterà inoltre di alternare l’uso dei motori per non sottoporli a sforzi eccessivi, e di gestire senza interruzioni l’eventualità di guasti alle pompe che normalmente comportavano anche 48 ore di interruzione della fornitura.

L’amministrazione Borrello ribadisce la convinzione di aver adottato la decisione più opportuna non appena presa coscienza di un problema che rischiava di aggravarsi progressivamente.

Il sindaco, pur esprimendo rammarico per i disagi che la popolazione ha affrontato in questo periodo, esprime a nome di tutta la sua squadra la soddisfazione per aver risolto in tempi rapidi ed in maniera duratura una fastidiosa crisi, e per aver dotato il comune di un altro importante strumento di servizio alla cittadinanza.