Home Sport Nell’attesa del big per la A, l’Orlandina cerca un esterno per la...

Nell’attesa del big per la A, l’Orlandina cerca un esterno per la preseason

252

L’Orlandina basket mai come quest’anno sta avendo difficolta’ a comporre il puzzle sul mercato pur avendo deciso di operare sostanzialmente, investendo gran parte del budget, sui due stranieri, giovani a parte, dando fiducia al gruppo di under gia’ rodati che hanno sfiorato la serie A che era è resta l’unico obiettivo dei biancoazzurri per l’imminente campionato di A2, come più volte dichiarato da coach Sodini. Nell’attesa di Brice Johnson, atteso a breve in ritiro, e del play-guardia che dovra’ guidare la squadra in A, i paladini sono in cerca di un esterno straniero da aggiungere per la Supercoppa in attesa di individuare il giocatore che completerà definitivamente il roster. Entro domani l’Orlandina sceglierà l’aggregato per la preseason (senza visto e senza tesseramento) attendendo risposte nelle trattative per il titolare che non sarà comunque disponibile prima del 15 settembre. Intanto il manipolo di baby continua la preparazione alternando lavoro fisico presso il Centro Sportivo Wellnext di Sant’Agata di Militello, agli ordini del preparatore atletico Tommaso Rizzacasa, e sedute con la palla al PalaMangano. Gli atleti sono stati dotati del Technogym Band che fornirà allo staff le informazioni sulla quantità e la qualità delle attività svolte, tramite il sistema di gestione MyWellness, peculiarità del centro sportivo di Sant’Agata di Militello. I ragazzi inoltre avranno a disposizione i servizi del Centro Medico M&M, operante all’interno del Palasport Mangano, diretto dal medico sociale dell’Orlandina Basket Francesco Petralito. Aggregato al gruppo per il ritiro anche il classe 1997 Giacomo Sgorbati, l’anno scorso in forza alla Fortitudo Bologna, innesto che sembra solo per alzare la qualita’ degli allenamenti e non per un futuro tesseramento, stile regista Passera un anno fa.