Home Sport L’Orlandina annuncia la stella Kinsey e dalle 21 ospita Trapani

L’Orlandina annuncia la stella Kinsey e dalle 21 ospita Trapani

190

Mentre l’Orlandina baby (con Brice Johnson) stasera dalle 21, con ingresso gratuito, ospita i cugini di Trapani per un derby di preparazione valido come seconda giornata dell’inutile Supercoppa, la societa’, incassato da giorni il definitivo no dell’argentino Redivo, ha concluso felicemente la caccia al folletto che per il momento completa un roster che coach Sodini è convinto di portare in serie A. Ingaggiato, infatti, Tarence Kinsey. USA, classe 1984, guardia di 200 cm per 84 kg, che non ha certo bisogno di presentazioni. La sua carriera parla per lui. Dopo una luminosa NCAA a South Carolina, in cui incrocia le strade di due ex Orlandina Basket come il compianto Howell e Archie, i due stranieri con più presenze nella storia del club paladino, vincendo due tornei NIT con 15 punti di media a partita, Kinsey sbarca in NBA a Memphis nel 2007, in 48 gare 7.7 punti di media. Veste anche la maglia di Cleveland, giocando con gente del calibro di Lebron James, giungendo fino alla finale della Eastern Conference; nel mezzo una parentesi in Turchia con il Fenerbahce, con cui vince il campionato nel 2008. Nel 2010 torna al Fenerbahce, con cui resta altre due stagioni, vincendo altri due campionati. Successivamente le esperienze con Efes Pilsen, Pesaro (l’unica esperienza italiana finora, 12.4 punti e 6.6 rimbalzi in Serie A), Malaga e Partizan Belgrado, con cui vince il campionato serbo, l’Adriatic Legue e gioca la sua miglior stagione in Eurolega con 14.8 punti e 4.6 rimbalzi a partita. Vince il campionato anche in Israele nel 2016/17 con l’Hapoel Gerusalemme, venendo eletto nel secondo miglior quintetto della lega, viaggiando in doppia cifra di media anche in Eurocup (10.4 punti con il 38% da 3), dove la squadra israeliana arriva in semifinale. La scorsa stagione ha iniziato il campionato in Spagna con il Lugo in ACB, prima di passare al Dijon, dove si è reso protagonista di un’ottima annata, con la squadra francese arrivata fino alla semifinale playoff. Per Kinsey 6 punti, 2 rimbalzi con il 38% da 3 in 18’ di utilizzo, mentre in BCL 8.3 punti e 2 rimbalzi nelle partite disputate. Il secondo grande colpo dell’Orlandina Basket è sicuramente un giocatore con la mentalità vincente, dato il palmares che parla di sei campionati e i due titoli universitari in bacheca. In 94 partite di Eurolega vanta una media di 10.9 punti a partita, con un high di 32 punti contro il Lokomotiv Kuban, quando vestiva la maglia del Partizan Belgrado. Kinsey sarà una guida per il gruppo, data l’esperienza e la leadership che lo contraddistingue. Tarence sbarcherà in Sicilia la prossima settimana, una volta espletate le pratiche per il visto. «Ogni gruppo, specialmente uno giovane come il nostro, – dichiara il DS Peppe Sindoni – ha bisogno di una guida. Tarence ha giocato e vinto al massimo livello europeo e può sicuramente darci tanto in campo e fuori. Credo che le qualità del giocatore non vadano nemmeno discusse, ritengo che abbia tutte le carte in regola per continuare la grande tradizione di veterani a Capo d’Orlando. E’ stato compagno al college, in anni diversi, di due leggende del nostro club come Dominique e Rolando, che hanno contraddistinto le stagioni più belle dell’Orlandina Basket nella seconda serie nazionale. Sono sicuro che Tarence vorrà regalare le stesse emozioni alla nostra gente».